Orgasmo vaginale o clitorideo? Lo rivela la forma delle labbra…

La scoperta ha davvero dell’incredibile e, con un po’ di studio e appplicazione, potrebbe davvero farvi guadagnare qualche punto con la donna che state corteggiando. Pensate di incontrare una ragazza meravigliosa a un bancone del vostro bar preferito: lei è molto bella, ha un fisico mozzafiato e capelli lunghi e morbidi. Le guardate il seno e salite con lo sguardo fino alle sue labbra che, quasi parlandovi, vi suggeriscono la stimolazione migliore per un piacere che toglie il fiato. Fantascienza? Lo psicologo e professore universitario Stuart Brody giura: è tutto vero.

Sesso, il fieno greco stimola il desiderio sessuale di lui

Proprio oggi arriva l’estate e complice il caldo qualche maschio italico potrebbe subire un calo della libido, lasciando la propria metà a subire l’afa estiva ed il gelo sotto le lenzuola.  Ma non bisogna disperare, gli australiani, da sempre alla ricerca di una sessualità perfetta hanno trovato una soluzione molto semplice e naturale: il fieno greco.

Kamasabile, guida al sesso per i disabili

Il sesso è per tutti. Persone di ogni età, cultura, ed anche condizione fisica. Troppo spesso si associa il discorso disabilità ad una sorta di “impossibilità” a divertirsi in maniera adeguata ed avere una relazione sessuale soddisfacente. Niente di più sbagliato. Mai scoraggiarsi, c’è chi ha messo il punto sulla questione e lo ha fatto tramite il “Kamisabile”, una sorta di kamasutra per disabili. La sua uscita non è recente, ma non per questo non più valida, anzi.

Orgasmo: il 60% delle donne fingono il piacere

Vero piacere o solo finzione? Secondo la rivista Live Science le donne sarebbero ancora obbligate a dover fingere l’orgasmo pur di compiacere un partner che non le sa ascoltare, una situazione che ormai coinvolge non solo più i rapporti sessuali con penetrazione ma anche tutti gli incontri orali. Risultato? Partner uomo soddisfatto, donna scontenta e delusa.

La ricerca di Live Science ha analizzato le abitudini sessuali di 366 donne tra i 18 e i 32 anni, un campione abbastanza variegato che ha però dimostrato di essere fedele alle stesse bugie: fingere il piacere davanti pa partner. Molte di loro hanno infatti confermato di non aver mai provato il vero piacere e di aver timore di raccontarlo al proprio uomo, una difficoltà che, dopo i primi rapporti erotici e le prime bugie, è poi costretta a risolversi nella menzogna per il resto della relazione.

Chirurgia sessuale, la maggior parte degli interventi è sugli uomini

Volete sapere su 200 interventi di chirurgia genitale nel 2010 quante operazioni sono attribuibili ai signori uomini? Ben il 70%. Ora, lungi da noi parlare di operazioni relative a patologie, ci mancherebbe… Qui si parla di veri e propri interventi estetici e di ringiovanimento del piccolo soldatino dei nostri cari maschi. Se dovessimo creare una battuta da commedia scriveremmo: “Effettivamente, giusto di un lifting avrebbe bisogno”, disse la donna  scuotendo la testa pensando che il pacchetto regalo dovrebbe preoccuparsi di muoversi bene piuttosto che farsi colpire dalla “sindrome dello spogliatoio”.

Ritocchi genitali, italiani leader europei

Quando parliamo di parti intime va da se che igiene e buon odore debbano essere le parole d’ordine. Ma la buona cura, per chi volesse, non si ferma solo qui: vi è la possibilità, al pari di altre parti del corpo, di rinnovare i propri attrezzi del piacere. Come?Attraverso la chirurgia estetica.

E, roba da non crederci, l’Italia è il leader europeo del settore con il maggior numero di interventi di ringiovanimento effettuati ogni anno.

La pornografia spiegata dalla scienza

Cosa ci sarà mai di così interessante nei video pornografici da dover addirittura scomodare due scienziati e spingerli ad analizzare milioni di siti web per un periodo di tempo davvero infinito? A quanto pare, secondo l’opinione degli scienziati Ogi Ogas e Sai Gaddam, di cose da dire ce ne sarebbero moltissime, così tante da riempire addirittura un libro.

Sesso, se per amore il cervello ne vuole di più

Voglia di sesso? Se c’è amore cresce. Non è una boutade ma il frutto di una serie ricerca medica. Se vi è amore nel mezzo, è il cervello stesso a mandare impulsi di desiderio in abbondanza, aumentando la voglia di intrattenimento fisico delle persone coinvolte.

A quanto pare avere un rapporto sessuale con una persona a noi cara influisce sulla struttura stessa di azione del cervello, contribuendo al mantenimento del desiderio un po’ più a liungo. O almeno è quello che sostiene il sessuologo e ricercatore David Shnarh.

Sex addiction, dipendenza dal sesso: riconosciuta come malattia?

Compulsioni sessuali, sex addiction: quella che viene solitamente riconosciuta come dipendenza dal sesso potrebbe essere ben presto annoverata tra le malattie mentali più comuni. E’ questo il vento che soffia dall’America dopo un periodo di deriva sociale che ha visto sempre più vip mandare all’aria matrimoni decennali per colpa di scappatelle “irresistibili”.

Potremmo citare Tiger Woods o ancora Arnold Schwarzenegger. Di esempi ve ne sono a bizzeffe. Quello su cui l’America tenta di fare il punto è una possibile origine patologica di questo scapestrato modo di vivere.