Vendite di sex toys alle stelle con “Cinquanta sfumature di grigio”

di Valentina Commenta

Cinquanta sfumature di grigio” potrà essere visto come una vera e propria persecuzione dai cultori di letteratura erotica ed in generale da qualsiasi persona, ma è sicuramente visto con occhio gentile e contento da tutti i produttori di sex toys, visto che il nuovo interesse per il sesso nato nelle donne in seguito alla pubblicazione ha portato ad un’impennata nelle vendite di giocattoli erotici di ogni tipo.

Non solo vibratori e dildo classici, ma anche manette e frustini tipici del mondo BDSM hanno visto aumentare la loro popolarità tra le schiere della compagine femminile, interessata a vivere anche se per qualche istante ed in maniera più leggera del sesso kinky, un tantino più peccaminoso di quello che erano abituate a fare. Potrà sembrare assurdo ma la contestualizzazione del sesso estremo nel libro come una cosa in qualche modo alla portata di tutti, ha risvegliato nelle donne il desiderio di qualcosa di più sotto le lenzuola, e forse anche dal proprio partner.

Certo, non tutte si sono immediatamente buttate sulle pinze per capezzoli, ma del materiale per il bondage e diversi oggetti un tantino più spinti rispetto ai classici sono stati scelti. In particolare, sembra esserci stata una riscoperta delle palline Ben Wa, le palline di Geisha, quella da inserire in vagina e tenere all’interno nel corso del normale svolgimento della giornata. Il loro massaggio sembra essere molto gradito alle donne ultimamente, almeno stando a ciò che si può leggere nei forum specializzati nella suddivisone di chiacchiere hot tra donne.

Il fenomeno derivante da “Cinquanta sfumature di grigio” è così forte che molte case di produzione di sex toys e sexy shop si son visti recapitare da strutture alberghiere ordini per centinaia e centinaia di “kit dell’amore” appositamente creati per far rivivere ai propri clienti le avventure sadomaso di Christian e Anastasia. C’è chi ha messo addirittura in piedi dei sexy shop a tema!!

Photo Credit | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>