Sesso per strada a Taiwan? No, opera d’arte!

di Valentina Commenta

Quando sesso ed arte si incontrano, difficilmente quest’ultima viene capita appieno.  E’ il caso di un ragazzo di Taipei, arrestato per aver fatto del sesso in pubblico… anche se il rapporto sessuale non è mai stato consumato.  E la storia della provocante idea partorita dall’attore Yang Shiyi e della sua partner di scena, una studentessa d’arte che vive negli Stati Uniti.

A quanto pare l’idea di simulare un rapporto sessuale in strada, a Taiwan, è nata mentre il giovane si trovava ancora oltreoceano. Il tutto parte dalla ragazza sdraiata su un materasso e coperta da un piumone posto in una via principale della città. Ad un certo punto arriva anche Yang ed in quel momento… inizia il gioco.  Spezziamo una lancia in favore della popolazione “artisticamente” ignorante: guardando il video non si intuisce che possa essere una perfomance sessuale scherzosa.  Sembra che siano infatti alquanto “presi” dalla situazione.

Un premio andrebbe dato ai passanti, che quasi sempre incuranti di ciò che stava accadendo sul materasso, hanno continuato il loro cammino senza fermarsi a redarguire o disturbare la coppia.  Per lo strano duo alla fine, vi è stata una denuncia e una tirata di orecchie.  Il giovane ha spiegato che si è trattato di una messa in scena per “scuotere le coscienze della gente”. Pur essendo aperti ad ogni tipo di arte erotica ci chiediamo cosa volesse “scuotere” in realtà. Visto che il video a quanto pare non è che abbia fatto trasparire nulla di eccessivamente provocatorio.

Insomma, siamo così abituati a vedere fare del sesso strano alle persone che quasi non ci scandalizza nemmeno più. Ricordate la coppia beccata in metro? E quella alle corse dei cavalli? E cosa dire di quella che ha fatto sesso dentro la bara? Lanciamo un messaggio all’artista: la prossima volta non scegliere la strada, ma aguzza l’ingegno per trovare qualcosa di impatto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>