Sesso reale contro Aids, la campagna svizzera

di Valentina Commenta

campagna love life1

Sesso reale e non simulato nella campagna ufficiale promossa dal Ministero della Salute svizzero per promuovere un’azione di prevenzione nei confronti dell’Aids. Un messaggio forte e diretto che vuole far comprendere alle persone come piccoli accorgimenti possano fare davvero la differenza.

Le immagini scelte per la campagna ed il video girato su un jingle appositamente creato in francese sono nude e concise. Niente giri di parole, niente mezzi termini. E’ sesso nudo e crudo e per nostra gioia senza discriminazioni in merito alla sessualità. Ringraziando il cielo la Svizzera da questo punto di vista è tutt’altro che un paese retrogrado e quindi nella piccola clip presentata contestualmente alla campagna “LoveLife” possiamo vedere sesso gay e lesbo, sesso orale, e BDSM. Piccoli accenni di tutto che non lasciano però nulla all’immaginazione.

E’ proprio questo il perno della campagna, far sì che la gente non si penta del sesso che fa perché fa sesso sicuro, insegnarle che se lo vogliono fare a lungo e con divertimento, è necessario esser protetti da ogni malattia. E questo è possibile solo se si utilizza il preservativo. Esso rimane, infatti, l’unico strumento in grado di proteggere dalle malattie a diffusione sessuale. Prevenzione è la parola d’ordine, in ogni caso. Comprendiamo che possa sembrare una campagna shock ad un primo sguardo. Ma non esiste niente di più vero dell‘amore che queste coppie portano davanti allo schermo e che non può fare altro che dimostrare l’importanza di concedersi, con tutti i mezzi di protezione esistenti, del piacere sano e sicuro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>