Sesso, attenzione a peti e rutti

di Valentina Commenta

Lo ammettiamo, non abbiamo iniziato questo pezzo sul sesso nel più romantico dei modi, ma vogliamo esplorare una delle più grandi paure di ogni individuo a letto: i peti ed i rutti. Se vi chiedete perché, ora provvederemo a fornirvi una spiegazione.

Come sapete il corpo umano dà vita a continui processi, ma non sempre tutti quanti noi siamo fieri di ciò che riusciamo a produrre e senza dubbio peti e rutti in generale non rientrano nella nostra classifica di gradimento. E’ inutile sottolinearlo: a meno che non ci troviamo estremamente a nostro agio, non ci sogneremo mai, scusateci la battuta, di dare “fiato alle trombe”. Figuratevi quindi quale potrebbe essere la nostra ipotetica reazione se un peto o un rutto uscissero mentre ci si trova a letto a fare sesso con la propria metà. O con qualsiasi individuo che abbia accettato con gioia di darsi al sesso occasionale con noi.

L’imbarazzo sarebbe davvero elevato e far finta di niente quasi impossibile. Se non tanto per l’altra persona, che potrebbe magari addirittura mettersi a ridere o fare finta di nulla, più che altro per noi che vivremmo il tutto come una pessima figuraccia. In inglese verrebbero definite un “mood killer”. Ed effettivamente conveniamo che non sarebbe il massimo. Ma è pur vero che si tratta di episodi superabili e che farsi venire l’ansia da prestazione per una cosa del genere rischia solo di rovinare quello che potrebbe essere un bel momento di coppia mettendo fine alla possibilità concreta di un orgasmo soddisfacente.

Photo Credit | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>