Ritmi del sesso differenti, possibile un compromesso?

di Valentina Commenta

Spread the love

È possibile trovare un compromesso tra diversi ritmi del sesso? Quando si parla di questo tema non ci si interroga abbastanza su cosa fare. In particolare  quando le due persone che fanno parte della coppia vivono in modo differente l’approccio allo stesso.

Dialogo deve essere sempre presente

Con ritmi del sesso intendiamo il modo in cui le persone vogliono vivere questa sfera della loro vita. Essa può differire non poco tra le due persone e creare in alcuni casi qualche attrito. Anche nel momento in cui la vita di coppia in realtà, soprattutto a livello emotivo, non potrebbe andare meglio.

Eppure uno vorrebbe poter provare approcci differenti e più piccanti. Mentre l’altro rimanere su un sesso più vaniglia. Come approcciare questa discrepanza?

La prima cosa da fare ovviamente sarebbe quella di parlarne. Il dialogo potrebbe portare a delineare quali sono i confini più precisi di questa problematica. La quale non deve essere tale se affrontata con la giusta chiarezza e dolcezza.

La soluzione migliore sarebbe sempre quella di trovare un compromesso tra le due parti. Magari alternando un po di sperimentazione a un approccio più calmo e sciolto, in modo tale da dare a entrambe le parti quello che necessitano. È come quando ci si trova a dieta per combattere una patologia: piccoli sgarri vengono concessi per non rendere il regime alimentare troppo difficile da seguire.

Venirsi incontro per uniformare i ritmi del sesso

E per quel che concerne i ritmi del sesso si potrebbe provare un approccio simile: venirsi incontro per poter poi andar bene sul lungo periodo. Ovviamente bisogna anche fare un discorso di disagio potenziale: se una persona ha problemi psicologici a essere legata non si può pretendere che faccia del bondage. Si può provare con qualcosa di più leggero magari utilizzando dei foulard e introducendo la questione in maniera molto rallentata.

Questo ovviamente è solo un esempio. Più generalmente per trovare una soluzione è possibile consultare uno psicologo o psicoterapeuta che abbia competenza in sessuologia clinica. Questa figura potrà aiutare la persona singola o la coppia a trovare la soluzione giusta.

Sarebbe meglio evitare le soluzioni fai da te come il pagamento di peripatetiche/ci o un uso eccessivo di pornografia. Entrambi gli approcci non sono consigliati perché creerebbero problemi a livello di coppia. Di certo si potrebbe provare a comprendere quali siano le effettive cause che portano a tali differenze nei ritmi del sesso e capire quale possa essere l’approccio migliore.

Non bisogna avere paura di dialogare in tal senso, soprattutto se a rischio c’è la tenuta stessa della coppia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>