No Nut November, la challenge dell’astinenza

di Valentina Commenta

Quando si parla di challenge sessuali non vi è davvero limite alla possibile varietà che si può incontrare: quest’anno e più precisamente questo mese la scelta è caduta sulla No Nut November o NNN, ovvero la completa astinenza da orgasmi per tutto il mese corrente.

Un gioco particolare riscoperto di recente

A dirla tutta si tratta del recupero di un qualcosa che era già stato messo a punto molto tempo fa: questa challenge infatti è comparsa per la prima volta in rete dieci anni fa e non sappiamo se sentirci vecchi o stupiti che gli adolescenti di oggi abbiano deciso di recuperare una “tradizione” della quale volendo se ne potrebbe fare a meno.

A sorpresa, in un mondo ipersessualizzato come il nostro è tornato virale questo impegno alla più totale castità. E un po’ viene da ridere, perché se un tempo avevamo anche diverse celebrità come i Jonas Brothers e Britney Spears a raccontarci la balla della verginità o dell’astinenza, fa un po’ ridere che gli adolescenti attuali, sempre impegnati a tentare di dimostrare più anni di quelli che hanno, decidano di mettersi in questa condizione.

Entrando più nello specifico della No Nut November, essa consta nella totale astinenza sessuale: questo significa che non sono accettati né i rapporti con il partner, né quelli con se stessi. Chiunque abbia pensato di barare sfruttando la masturbazione ha capito male: il mese intero deve essere passato senza orgasmi.  Gli unici che si possono far “passare” sono quelli involontari durante il sonno, frutto di sogni a luci rosse che non possono essere controllati.

Insomma, da qualsiasi punto la si veda si tratta di una challenge assurda ma anche divertente da un certo punto di vista. E ci dispiace dirlo è un peccato che sia nata e portata avanti solo per i maschi. Per le donne, a quanto pare esiste la No Finger February, quindi… basta solo attendere il momento giusto.

Poche ma interessanti regole

Le regole da seguire non sono moltissime: come già anticipato è una challenge per soli uomini, non è concesso l’uso di pornografia per masturbarsi e non si devono avere rapporti sessuali per tutta la durata del mese, ovvero trenta giorni. Viene però anche concesso un piccolo aiuto ai partecipanti: sono consentite tre eccezioni di tipo masturbatorio e un rapporto sessuale prima dell’eliminazione.

Come vi abbiamo anticipato la NNN è nata nel 2011 ed tornata poi virale nel 2019. La cosa divertente e interessante allo stesso tempo è che è nata come risposta “seria” alla eccessiva distribuzione di pornografia tra gli adolescenti: si tratta quindi di  una prova di autocontrollo e disciplina da non sottovalutare. Gli esperti spiegano inoltre che l’astinenza sessuale potrebbe anche apportare dei benefici fisici e psicologici nei ragazzi, tra i quali figurano una maggiore lucidità mentale, una maggiore sicurezza in se stessi e una controllo maggiore degli impulsi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>