Cabine per masturbazione a New York?

di Valentina Commenta

Comprendiamo l’amore libero in ogni luogo, ma l’idea avuta da un interlocutore dell’industria del sesso in qualche modo ci lascia basiti: delle cabine per la masturbazione in piena New York? La cosa bella è che lo stesso “esperto” la ha presentata come un’innovazione del campo dei servizi.

Siete confusi? Lo eravamo anche noi inizialmente. Vero che la masturbazione è un’attività salutare e divertente con tutti i benefici che ne conseguono ma mettere della cabine in strada ci sembra esagerato. Il loro ideatore sostiene  che l’installazione servirà a dar modo agli uomini di liberare la tensione sessuale al di fuori dell’ufficio o in ogni altro momento in cui sentiranno di farlo. Viene spontaneo chiedersi se la compagine maschile viene in qualche modo considerata come talmente fuori di testa da non sapersi trattenere. E’ una domanda lecita, giusto. Ma vediamo nello specifico cosa sostiene la HotOctopuss, l’azienda che le ha create attraverso le parole del Ceo Adam Lewis:

Non si può negare che chi lavora in ufficio provi stress sia a livello fisico che mentale, soprattutto in una città come Manhattan. E’ importante per gli uomini prendersi cura di se stessi così da rimanere in salute e focalizzarsi sul lavoro. Ci dicono sempre quanti benefici possa portare il prendersi una piccola pausa. Nella nostra azienda cerchiamo sempre nuove soluzioni in grado di migliorare la vita di tutti i giorni e con la cabina per la masturbazione pensiamo di esserci riusciti. Speriamo che gli uomini possano utilizzare nella maniera più consona per loro gli spazi che abbiamo creato.

Photo Credit | HotOctopuss

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>