5 Consigli per stimolare il desiderio con i preliminari

di Redazione Commenta

I preliminari sono uno dei fattori che può portare una relazione di coppia, ma anche un’avventura occasionale, ad essere vissuta nel modo migliore possibile. L’importanza del sesso è nota dal millenni, per il benessere della persona, ed è frutto non solo della capacità di stare bene con sé stessi ma di mettere a proprio agio l’altro. A questo servono i preliminari, notoriamente ricercati dalla donna ma che, in realtà, sono non meno significativi per l’uomo. Un modo per sentirsi più vicini, annusarsi, avere voglia di scoprirsi e spingersi sempre più in là. In questo approfondimento vi daremo alcuni consigli per stimolare il desiderio, semplici da attuare e dai risultati sorprendenti. Provare per credere!

Dillo con lo sguardo

Prima del tatto, il senso che è immediatamente coinvolto nel sesso è la vista. Un gioco di sguardi che precede quello di mani e contatto con le altre parti del corpo. Negli occhi trovano spazio desideri ed emozioni. Perché non adoperarli con consapevolezza, allora? Divertitevi anche a giocare con uno specchio, dove sarà più facile scoprirvi e sedurre, facendo voglia di abbattere le distanze. Un qualcosa da sperimentare anche con una escort roma, per poter giocare con gli occhi in maniera più intima ed esperta. La sessualità è sempre un’avventura, da guardare ad occhi aperti.

Un bacio non è solo un bacio

Il bacio è qualcosa che precede un contatto più intimo, quello che trova la sua concretizzazione nella parte finale del rapporto. È preludio di intimità e termometro dell’affinità fisica: spesso se non piace l’incontro si rivela insoddisfacente. La bocca è sede di diverse terminazioni legate al piacere, per questo è così importante. I baci possono non bastare mai. Non siate avari.

Una carezza per sentire l’altro (e sé stessi)

Vi è mai capitato, accarezzando l’altro di riuscire a sentire a sentire non solo i suoi fremiti e sensazioni ma insieme anche le vostre? La carezza ha il potere di unire due persone, di dire con verità cosa piace e cosa no. Il corpo non mente, ai livelli di massima spontaneità. Iniziate con leggerezza e diventate sempre più sicuri, a seconda di quello che vi suggerisce la reazione dell’altro. Siate concentrati e concreti. Non perdetevi nessun tocco. Sarete felici.

Preliminare fa rima con osare

I preliminari sono esattamente l’opposto di una pratica noiosa ma necessaria. Sono vitalità pura, se vissuti con il giusto spirito. Possono durare poco o tanto, non ci sono regole. Ma sono sempre importanti. Sono il momento in cui la persona sperimenta e si diverte: per questo richiedono che si osi. Non è forse il sesso la possibilità di stupire emozionandosi? Allora non rinunciate a osare, a stuzzicare quei punti strategici come le zone erogene per eccellenza, genitali inclusi. Un po’ di spavalderia renderà l’altro altrettanto coraggioso e il gioco più divertente.

Il potere delle parole

Nei preliminari le parole sono importanti: non è indispensabile tacere. Hanno un valore più leggero e immediato, sono più libere e liberatorie. Anche in questo caso un po’ di audacia sarà utile. Dite che cosa vi piace e coinvolgete l’altro. Le parole sono una forma di preliminare che porta al massimo i sensi. Rinunciarvi sarebbe un vero peccato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>