Masturbazione, è ancora un tabu?

di Valentina Commenta

La masturbazione è ancora un tabu? Probabilmente no. Non neghiamo che qualcuno ancora avrà un minimo di pudore nel parlarne, ma grazie a sex toys, una certa liberalizzazione sessuale e la crescita del porno, l’autoerotismo è diventato qualcosa alla portata (verbale) di tutti.

La parte migliore di tutto ciò risiede senza dubbio nella condivisione dell’esperienza del sexy shop. Una volta le donne si vergognavano, la sessualità ed il sesso qualcosa di cui non parlare nemmeno sotto tortura. Ora si organizzano incontri in casa con venditori di sex toys itineranti, si parla di lubrificanti aromatizzati ed il sesso orale è un argomento di conversazione quanto il tempo meteorologico. La donna in generale si sente più libera e questo è un bene per lei e per il suo piacere. Tante volte l’orgasmo in passato era una realtà negata perchè la stessa non si sentiva a proprio agio a parlarne con il compagno, sottolineando ciò che non andava nel rapporto sessuale di coppia.

Ora finalmente la clitoride è un argomento di conversazione a tal punto che, come fece Miranda in Sex and the City, se l’uomo ha qualche problema a trovarla, una mano e qualche indicazioni vengono gentilmente concesse per fargli raggiungere la meta. Insomma, è tutto di guadagnato per il sesso femminile. E tutto questo dipende dal fatto che la masturbazione ha smesso di essere quello spauracchio socio-religioso che era per le donne delle vecchie generazioni. Perché negare alla vagina il suo riconoscimento e la sua ricompensa? Con un uomo o da sole, lei deve essere sempre soddisfatta.

Photo Credit | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>