Sucker, i lecca lecca al gusto BDSM

di Valentina Commenta

Fermi tutti. Li vogliamo tutti! Diteci come si può resistere ad un prodotto del genere. Non so cosa ne pensiate voi, ma i Sucker, i lecca lecca ispirati al mondo del BDSM a noi fanno impazzire. L’idea ovviamente, visto che per poterne assaggiare uno dovremmo recarci in Russia, dove questi particolari dolcetti vengono prodotti.

Ammettiamolo candidamente, questi chupa chups dalla forma particolare sono particolarmente erotici solo a vederli. Immaginate di farli passare con fare seducente tra le vostre labbra o di stare a guardare mentre tutto questo viene fatto dalla persona da voi amata e dalla quale vi sentite attratti. Ci può essere niente di più erotico? Vi abbiamo preparato una galleria di alcuni di questi lecca lecca per darvi una idea di ciò che intendiamo. Concediamoci di partire da un presupposto: ogni cosa che focalizza l’attenzione sulla bocca è impregnato di erotismo. E soprattutto il chupa chups, con l’atto del succhiare, è una delle cose che più rimandano la mente delle persone alla fellatio o più generalmente al sesso orale. E’ proprio in questo che l’idea dei Sucker è vincente. Magari il sapore non sarà un granché, ma a livello visivo l’impatto è davvero notevole e su questo ci si può mettere tranquillamente la mano sul fuoco.

Questo perchè non solo si gioca molto con i colori, viranti al dark e facilmente collegabili al mondo del BDSM. Abbiamo il lecca lecca che ricorda delle perle anali o delle palline ben -wa, abbiamo quello classico che punta sul un colore attraente, e quello che in qualche modo, tutte punte, ci da idea di quanto questo tipo di sesso possa essere duro, davvero graffiante, ma al contempo dolce e piacevole.Non è una novità che anche il  BDSM sia effettivamente così.

Quindi lo ribadiamo: se qualcuno di voi se ne va in Russia ed al ritorno regalarci una bella confezione completa di Sucker…noi ci stiamo.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>