Sesso virtuale, rischi e benefici

di Valentina Commenta

Da quando gli smartphone e i computer sono entrati nella nostra vita insieme ad internet, il sesso virtuale è divenuto una realtà importante per molte persone al mondo: coloro che vivono una storia a distanza o che hanno voglia di flirtare di continuo con i propri compagni. Un fenomeno che comporta benefici ma anche rischi.

Sesso virtuale come afrodisiaco

Il sesso virtuale del ventunesimo secolo si è evoluto insieme alla tecnologia: se nei primi anni 2000 il massimo era scambiarsi degli sms hot elencando le porcate che si sarebbero volute fare con il partner o presunto tale, ora lo stesso è divenuto “schiavo” dei dispositivi, salendo nettamente di livello. Se una volta sembrava il top mettere la foto del proprio pene o del proprio seno come immagine di profilo nelle chat di messaggistica, ora tra video, applicazioni appositamente create e selfie di ogni genere, la possibilità di scambio di materiale è aumentata esponenzialmente.

I più tradizionalisti tendono ancora ad utilizzare di più il computer, ma la maggior parte di coloro che fanno sexting o sesso virtuale sfruttano lo smartphone e la comodità dei suoi elementi. Abbiamo accennato a dei benefici: il sesso virtuale, soprattutto nelle coppie consolidate è un modo più sbarazzino e meno classico di divertirsi e sedursi in tutta tranquillità senza che nessuno lo sappia. Uno strumento sicuro anche per quelle coppie con famiglia che non riescono talvolta a ritagliarsi nemmeno una mezzora di relax per coccolarsi un po’.

Tutto diventa come un grande preliminare trasgressivo anche per i più “freddi”.

Attenzione al revenge porn

Se da un certo punto di vista questo voyeurismo ed esibizionismo controllato è un toccasana per le coppie, è importante tenere da conto anche di quelli che sono i rischi di questa pratica. Il sesso virtuale può essere bello e può essere soddisfacente ma come è stato già notato, può anche dare dipendenza. E’ importante quindi che si prenda questa attività come un coadiuvante di una sessualità sana e che non diventi un’ossessione. Nel caso lo diventasse infatti vi sarebbero delle importanti ripercussioni.

Un altro rischio, ancora più pericoloso in questi tempi così “connessi” è quello rappresentato dal revenge porn. Finchè la coppia va d’accordo non vi sono problemi ma è diventato un tragico trend, al momento del lasciarsi, la pubblicazione delle foto e dei video osè ricevuti.

Una pratica disdicevole che ha portato milioni di file ad essere riversati sul web addirittura attraverso portali dedicati che le autorità di tutto il mondo sono impegnate a bloccare. Quindi sesso virtuale sì ma con le giuste accortezze.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>