Sesso orale scandalo nel film di Quentin Tarantino

di Valentina Commenta

Quentin Tarantino è un regista “abituato” agli scandali. Anche per l’uso del sesso che fa nei suoi film. Non di rado sue scene portano i media ed i benpensanti a parlare. Ed in questo caso è toccato al sesso orale, affrontato in modo non “convenzionale” per un film mainstream.

Per la critica infatti un conto è avere a che fare con del porno, dove praticamente qualsiasi pratica sessuale è accettabile. Nel cinema mainstream qualsiasi cosa esca dal normale sesso eterosessuale fa gridare allo scandalo. Il fotogramma con il quale abbiamo aperto il nostro articolo è quello al centro delle polemiche. Uno dei protagonisti del film “The Hateful Eight” costringe un suo giovane nemico ad implorare pietà per la sua vita prima mettendosi in ginocchio e poi praticandogli una fellatio.

Apriti cielo: nonostante la storia effettivamente sia un tantino esagerata come tutte quelle del regista Quentin Tarantino… non è la prima volta che una scena di sesso orale finisce sul pellicola. In questo caso a renderla “particolaremente scomoda” è il fatto che si tratti di una violenza (anche questa già vista in un film) e che sia uomo/uomo.

Non abbiamo visto la pellicola quindi non possiamo giudicare appieno. Rimane comunque il fatto che il sesso orale rappresenta uno scandalo solo quando non risponde ai criteri che una parte di società reputa accettabili. Siamo sicuri di una cosa: il gran parlare che se ne sta facendo porterà ad un aumento di curiosità molto alto che si trasformerà quasi sicuramente in una grandiosa fila al botteghino. E il tutto… per un pompino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>