Sesso e matrimonio… ci scappa la risata

di Valentina Commenta

Spread the love

Papa Bergoglio ha suggerito ai fedeli di aspettare il matrimonio per far sesso. E la risata, davanti a una richiesta del genere scappa per forza. E non solo perché spesso le nozze rappresentano la fine del divertimento.

Nozze non per forza tomba dell’amore

Intendiamoci, non è che con le promesse si appendono i genitali al chiodo.  Ma soprattutto quando a essere coinvolta è la nascita di un figlio ci sta che cambino le priorità e si decida per qualcosa di diverso. La libido tende a scemare e con essa anche la voglia di mettersi in tiro per il ballo del materasso. Ci sarebbero 75059 motivi per definire anacronistica la richiesta del Papa e forse quella di ricordare che siamo nel 2022 e fuori dal medioevo non è quella più stringente.

Perché guardiamoci in faccia: vivaddio siamo molto più fluidi in generale e in tantissimi casi meno bigotti di quel che pensiamo. Sì, l’Italia è un paese che ancora fa schifo, sia per quel che riguarda i diritti LGBTQ sia per l’educazione sessuale, con benedizione allegata di alcune frange politiche che vogliono la popolazione ignorante. Ma la richiesta del pontefice non è anacronistica per questo. Le persone hanno bisogno della fisicità: non si possono fare salti indietro di generazioni tentando di portare avanti pregiudizi e sensi di colpa. È in questo prima di tutto che non dobbiamo rimanere indietro.

Sesso prima e dopo matrimonio

Richiedere alle persone di fare sesso dopo il matrimonio richiama i tempi in cui l’educazione sessuale era proprio inesistente e si mettevano sui letti delle speciali coperte con dei buchi affinché l’uomo non vedesse il corpo della donna durante l’amplesso. E vivaddio che dei precetti religiosi erano in tanti a fregarsene anche quando la società era praticamente teocentrica.

Il papa, piuttosto che richiedere che non si faccia sesso fino al matrimonio, dovrebbe invitare le persone a informarsi su come funziona il sesso, sul farlo in modo sicuro e al “momento giusto“. Anche perché gli annullamenti alla Sacra Rota sono difficili da ottenere. E le persone sono anche abbastanza stufe di sentirsi giudicate per i loro desideri, perfettamente normali e fisiologici.

Il pontefice potrebbe spingere affinché tutti facciamo un sesso consapevole. Non gli chiediamo di certo di mettere bocca sul BDSM e sul rapporto Dom/Sub. Ma di stare al passo con i tempi glielo chiediamo eccome, soprattutto quando si parla di qualità. Perché rapporti sessuali di questo tipo avvengono tra persone che si amano e che sanno quel che fanno. E la storia ci insegna che matrimoni troppo veloci per farsi una trombata che poi suona male, ce ne sono stati davvero troppi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>