Sesso, ecco i film erotici migliori visti al cinema

di Valentina Commenta

Non si parla di porno schietto ma di quei film erotici  e non che hanno conquistato i botteghini nel corso degli anni con le loro scene di sesso: quali sono i film erotici migliori visti al cinema? Ecco cosa ne pensano i maggiori critici mondiali del settore.

Sadomasochismo e traccia omoerotica di successo

Alcuni di loro nell’immaginario popolare non sono assolutamente da considerare erotici, eppure secondo la critica contengono delle scene da ritenere iconiche, per il linguaggio scelto o le azioni proposte, tanto da meritare di essere riconosciute in tal senso.

Tra i primi a essere apprezzati in tal senso, come riporta GQ, è il film Shame del 2011. Protagonisti Michael Fassbender e Carey Mulligan, la pellicola è un film d’arte che parla essenzialmente di sadomasochismo e di dipendenza sessuale. Quel che ha colpito molto gli esperti è il fatto che si sia deciso di rappresentare la società sessualizzata attuale senza troppi veli ma occupandosi anche degli effetti emotivi e mentali della dipendenza dal sesso. E Michael Fassbender meritava in tutti i sensi.

Assurdamente, anche un film di James Bond, Casino Royale del 2006 è entrato in questa lista e la causa è stata una scena di tortura con un carico erotico incredibile nella quale il cattivo di turno tiene l’agente segreto legato a una sedia. La traccia omoerotica nei film da qualche anno a questa parte ha conquistato molto successo e il fatto di annoverare un film di Bond in un elenco di pellicole erotiche la dice tutta.

E se Kids del 1995 rimane ancora uno dei più controversi film sull’adolescenza con il suo realismo e le scene di sesso che riproducono anche lo stupro, la palma di film erotico completo a 360 gradi dovrebbe essere donata a Body of Evidence  del 1993. Non stupisce che i critici lo considerino uno dei migliori. Si potrà pure non apprezzare Madonna e venne reputato scandaloso ai suoi tempi ma ora nel 2020 è un film che è giusto rivalutare.

Sesso esplicito per raggiungere intenti emotivi

Con Arancia Meccanica parlare di film erotico è davvero difficile, data la sua carica di violenza e provocazione, ma è senza dubbio una pellicola che lascia il segno, soprattutto per il fatto di essere molto controverso sia per il suo periodo (è uscito nel 1971) sia per il contenuto. In questo caso lo stupro è elemento preponderante e forte, sebbene in realtà il tema principale siano le fantasie sessuali e la difficoltà in alcuni soggetti di contenerle.

Merita molto attenzione la Vita di Adele, dove viene portata sullo schermo una scena di sesso lesbo come mai era accaduto prima. Scene molto espliciti utili a dipingere adeguatamente lo stato mentale delle protagoniste nel corso della nascita e distruzione della propri storia.

Anche Brokeback Mountain del 2005, con le sue scene intense entra di fatto nella lista dei critici e non solo per il sesso gay rappresentato, ma per la sfida al concetto di mascolinità classico che viene riprodotto.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>