Sesso, cosa non dire al proprio uomo a letto

di Valentina Commenta

Ci sono delle frasi che proprio non devono essere dette al proprio uomo a letto, pena il trascinarlo in una depressione senza risoluzione in grado di bloccare le possibilità di avere rapporti sessuali sul lungo periodo: scopriamo insieme quali sono.

Attenzione ai commenti sul pene

La prima frase da non dire, forse la più pericolosa per via della sua apparente innocenza è il classico “dobbiamo parlare“: due parole che dalla notte dei tempi sono state in grado di preannunciare anche alla meno colpevole delle persone, la possibilità dell’arrivo di un rimprovero o di una recriminazione. Va da se che questa frase pronunciata a letto, magari a margine di una sessione hot, possa essere in grado di far tremare le vene nei polsi a qualsiasi rappresentante del sesso maschile. Se si ha qualcosa da dire sulla performance sessuale del proprio uomo meglio andare dritti al punto con l’obiettivo di risolvere la criticità.

Mai esporre apertamente i dubbi sulla grandezza eccessiva del profilattico: soprattutto se si è ai primi incontri è meglio far notare con dolcezza all’atto della “vestizione” del membro maschile come i condom non sembrino essere adatti. Al fine di fare sesso sicuro non si può e non si deve stare zitti, ma si può senza dubbio essere delicati nel fare rimostranze. Più in generale sono da evitare commenti negativi sia sul pene che su qualsiasi altra parte del corpo.

Rimanendo ancorati al membro bisogna stare attenti anche a come ci si pone davanti ai complimenti: a meno che non si riesca ad essere circostanzianti lanciandosi in descrizioni precise meglio evitare di commentare il pene del proprio partner.

Peli e ed ex meglio lasciarli stare

Altra frase da evitare è quella relativa ai peli nelle parti intime: al pari di come le donne mal sopportano che gli si faccia notare di essere “poco ordinate” nei paesi bassi, anche per gli uomini la questione è la stessa. Qualche pelo di troppo? Facciamo finta di niente e consideriamolo virile se non inficia qualche pratica sessuale di interesse, come possa essere il sesso orale.

Altro argomento tabù durante in sesso è senza dubbio quello degli ex: far entrare nel letto anche persone che non si hanno più nella propria vita è controproducente. Perché creare competizione quando non ce ne è bisogno? E sempre sulla stessa linea… meglio fare attenzione a lapsus di sorta in merito al nome: meglio puntare se si ha paura di sbagliare su un nomignolo semplice e affettuoso. Infine, ma non per importanza, meglio evitare il “già finito?” anche se si è spazientiti. Non ripaga mai.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>