Sesso all’aperto, le tre posizioni migliori da praticare

di Valentina Commenta

L’estate, se il caldo non è eccessivo e la voglia non manca, è un richiamo incredibile per il sesso all’aperto. E’ impossibile farne a meno, è l’aria che si respira, i feromoni che captiamo, la voglia di divertirsi che con le belle giornate sovrasta qualsiasi possibile inibizione. Vediamo insieme quali sono le tre posizioni sessuali che rischiano di non deluderci mai.

Ora, quando parliamo di sesso all’aperto, va calcolato anche il contesto nel quale ci si trova. Al momento vi daremo dei consigli tenendo conto di una sorta di condizione generale di eccitazione, regalandovi piccoli suggerimenti validi sia in auto, che nascosti da un vicolo o coperti dall’ombra di una pineta.

1) Posizione seduta del cucchiaio. E’ la più semplice e davvero adatta ad ogni possibile contesto, anche a quello di un auto. Molto semplicemente l’uomo si siede su una sedia, poltrona, sedile anche su un masso e la donna si siede sopra il suo grembo. Certo, similarmente alla posizione del cucchiaio classica i movimenti sono un tantino limitati, ma tutto dipende dalla privacy della quale potete godere. Se pazzerelli vi trovate in un luogo un tantino “trafficato”, un pizzico di conoscenza del sesso tantrico non guasterà, vi aiuterà a gestire le sensazioni. Meno gente avrete attorno e più potrete azzardarvi nei movimenti

2) Posizione dell’agguato. E’ una sorta di doggy style in piedi, riveduto e corretto, e decisamente inflazionato quando qualche coppia un po’ aggredita dall’ormone, decide che il sesso non può attendere e che deve avere subito luogo. La donna leggermente sporta in avanti, magari appoggiata ad un balcone o ad un muretto basso viene presa da dietro dall’uomo. Abiti lunghi da parte di lei e movimento contenuti da parte di lui, possono mimetizzare questa posizione a lungo.

3) PosizioneDirty Dancing“. E’ ispirata alla famosa scena dell’omonimo film ed è perfetta per essere messa in pratica in un vicolo buio.L’uomo tira su la gamba della donna per far aderire in modo perfetto gli organi genitali. E’ un po’ scomoda per lei, ma grandiosa per la classica sveltina.

Photo Credit | Thinkstock

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>