Anima gemella sessuale, esiste davvero?

di Valentina Commenta

Esiste davvero l’anima gemella sessuale? Cosmopolitan assicura di sì nel suo ultimo numero, suggerendo alcuni “segnali” che si dovrebbero riconoscere in caso di aver fatto centro (letteralmente) a letto. Vediamoli insieme.

Disinibiti ed in sintonia con l’anima gemella sessuale

La prima caratteristica dell’anima gemella sessuale, secondo la nota rivista, risiede nell’altruismo: se si pensa più all’orgasmo del partner rispetto al proprio, si è davvero a buon punto. Ciò significa infatti che la persona con la quale si condivide il letto ci tiene a voi e vuole che l’intercorso sia sempre soddisfacente. Sulla stessa linea bisogna mettere la conoscenza dei desideri dell’altro: se si sa cosa fare senza che debbano essere date istruzioni significa che ci si capisce al volo e si è sincronizzati e la sintonia aumenterà il piacere. Non deve poi essere tenuto da poco conto il fatto di sentirsi bene con l’altra persona: si è davanti alla propria anima gemella sessuale (e non solo) quando non si prova vergogna né e ansia e ciò che si condivide a letto non diventa motivo di giudizio ma di divertimento. Ed a questo si ricollega anche un altro “segnale”: si è davanti alla propria metà (sessuale) della mela quando si ha voglia di provare anche le porcherie più oscene senza paura di essere giudicati.

Tanta voglia e divertimento con l’anima gemella sessuale

Ci sono altri segni che indicano se una coppia è composta da anime gemelle dal punto di vista sessuale ed ovviamente ad essere coinvolto… è il coinvolgimento stesso nell’atto: se non se ne ha mai abbastanza ed ogni momento è buono per darsi da fare, di sicuro si è incontrata la persona giusta con la quale divertirsi sotto le lenzuola. Divertimento è un’altra parola chiave per riconoscere la propria anima gemella: perché i rapporti devono dare piacere, ma devono anche dare benessere, far divertire lasciando le persone gioiose.

Quella sensazione di soddisfazione che si prova post orgasmo deve essere in grado di lasciare il segno, rendere positiva la coppia che dopo la condivisione del letto può e deve crogiolarsi in quello stato di pace e felicità tipico del “dopo”. Ed infine, ma non per importanza (anzi), si è davanti alla propria anima gemella sessuale quando l’atto con lei e tutto ciò che ne consegue sono in grado di far sentire l’altro amato, protetto e più forte, sia dentro che fuori i confini delle lenzuola. Tenendo bene a mente che se si incontra una persona che consente di provare tutte queste cose, nella maggioranza dei casi si è trovato con chi passare l’intera vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>