Vietnam: i bar offrono massaggi speciali ai loro clienti

di Gianni Commenta

Siete in Vietnam e siete seduti in un bar. Sono le 18.50 ed è appena arrivato il vostro caffé. Sta piovendo fuori e voi non avete molta voglia di uscire di nuovo al freddo, per questo motivo pensate di rimanere un po’ lì, seduti e tranquilli ad asciugarvi gli abiti e ad aspettare che il diluvio universale che sta impregnando le strade della città si plachi un pochino. Sono passati dieci minuti e le luci del bar si abbassano. Un corto circuito? No, solo l’inizio di una lunga sessione di massaggi…

Utopia? E invece no, pura realtà. Dai giornali locali abbiamo scoperto che i bar del Vietnam, in piena crisi e con una grande esigenza di far aumentare la clientela fissa, hanno inventato una sessione particolare, un appuntamento che ha fatto gola a tutti gli uomini che necessitino di qualche coccola prima di tornare a casa da lavoro. Dalle ore 19 infatti, sono molti i locali che offrono massaggi erotici ai clienti, un trattamento riservato a chiunque abbia del denaro da spendere e che, chiaramente, non ha fatto contente le forze dell’ordine locali.  

La stampa e gli abitanti dell’area non hanno atteso gridando allo scandalo mentre i clienti e i proprietari si difendono spiegando come tutto sia fatto alla luce del sole e chiarendo che le ragazze incaricate dei massaggi erotici non offrono sesso ma solo coccole e carezze più intime del solito. La stampa non ha perso tempo: molti giornalisti hanno visitato i locali incriminati e i racconti, in effetti, sono stati ben diversi. I clienti desiderosi dei massaggi dichiarano il loro interesse e le ragazze vengono subito chiamate a rapporto. La prescelta inizierà a chiaccherare con l’uomo, comincerà a toccare il suo corpo e solo se questo lo desidera, la relazione prosegue nella toilette (o una stanza privata) del locale, in gran segreto e con molta discrezione.

Ma come riconoscere i locali? Sui siti web non è difficile trovare elenchi dettagliati mentre, a detta dei clienti ufficiali, ci sarebbe un segno di riconoscimeto molto più chiaro e diretto: ogni locale fuori dalla porta d’ingresso mostra due bonsai, entrambi posizionati all’interno di un vaso e di una particolare specie, l’albero di cocco.

[Photo Credits laurencrabbe]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>