Videogiochi erotici: Sexual Exam Pass

di Valentina Commenta

Pensavamo di poter continuare con la serie Horny Nurses, decisamente interessante dal punto di vista della storia. In mancanza di aggiornamenti in tal senso, abbiamo deciso di fare un salto nel passato e sempre per la serie “videogiochi erotici da tunnel carpale”, presentarvi “Sexual exam pass”, che rispetto a molti suoi colleghi sembra presentare una certa fantasia di posizioni rispetto a ciò che solitamente è possibile riscontrare.

Partiamo da un presupposto. La grafica, sebbene particolarmente curata, è lontana dall’alta definizione alla quale ci eravamo abituati. E la differenza si vede. Questo non toglie che un videogioco di questa caratura non possa essere comunque piacevole. Nemmeno a dirlo la protagonista femminile possiede due tette grandi come zucche di Halloween, con l’unica differenza che al posto degli intarsi degli occhi e della bocca ha due capezzoli altrettanto sviluppati.

La giovane fanciulla è alle prese con quella che dovrebbe essere o una sessione d’esame o una sorta di preparazione. Il giovane ragazzo accanto a lei, come era facilmente intuibile, più che allo schermo del computer sul quale stanno operando è focalizzato sul seno, che gli risulta talmente invitante da concentrarvici con la stessa dovizia con la quale un panettiere impasterebbe una pagnotta.

Ovviamente per così poco, la ragazza è disposta al contrario a restituire molto, attraverso una stimolazione del pene comunemente conosciuta tra gli italiani sotto il nome di “spagnola”(Olè). E mentre il “professore” cade in una sorta di trance come se non si esercitasse in pratiche sessuali da un millennio, la giovane, che non avrà studiato informatica, ma i metodi più efficaci per produrre quintali di materiale spermatico, porta l’uomo alla sua prima ed abbondante venuta.

Di qui, va detto, è il giovane a restituire “qualcosa di grande” alla fanciulla, con la fantasia di posizioni che vi avevamo accennato all’inizio. In questo caso il gioco indugia in particolari grafici sui quali non avremmo scommesso mai e che rendono in qualche modo il gioco interessante. Dopo che l’ennesimo allagamento a base di sperma è avvenuto, con fare decisamente marpionesco, il professore spiega alla ragazza che le sue tette rappresentano la miglior presentazione di esame mai visto e che è stata promossa. Sebbene non pensi che valga la pena di scaricarlo, potrebbe essere interessante per tutti coloro che amano i grossi seni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>