Sesso e religione, nasce lo spanking cristiano

di Redazione 1

Lo spanking, ovvero il feticismo erotico di sculacciare il partner, non è roba da depravati, ma al contrario è possibile integrare questa pratica anche all’interno di un tradizionale matrimonio cristiano. Questo almeno è ciò che affermano i sostenitori della Christian Domestic Discipline (CDD), un sito di orientamento cattolico nato per fornire sostegno e incoraggiamento per coloro che credono che lo spanking e in generale la disciplina domestica non sia in contrasto con la parola di Dio e con il concetto tradizionale di matrimonio, che vede il marito come capo della famiglia, e la moglie come sua compagna.

Lo scopo del sito è quello di fornire un primo orientamento per chi desidera un matrimonio cristiano basato sui principi della disciplina domestica, senza il pericolo di imbattersi in materiale pornografico o di natura deviante. La tesi espressa dalle coppie CDD si concentra principalmente sul miglioramento dei rapporti di coppia attraverso la disciplina domestica per un ritorno ai ruoli coniugali come erano stati concepiti in origine da Dio, prima che Eva spingesse Adamo a mangiare la famosa mela, ed entrambi si macchiassero del peccato originale. La sculacciata, dunque, sarebbe un modo come un altro per punire Eva (cioè la donna/moglie) e mondarla così dal peccato. Ma in cosa consiste esattamente un matrimonio CDD?

Un matrimonio basato sulla disciplina domestica cristiana è costituito secondo le norme bibliche. Il marito è il capo della famiglia, mentre la moglie è sottomessa al marito. Lei gli obbedirà fino a quando il suo volere non sarà in opposizione al volere di Dio

Il compito del marito è di amare sua moglie come se stesso, e come Cristo ha amato la chiesa. Essendo il capo della casa, egli avrà la responsabilità di guidare la sua famiglia, ed è responsabile davanti a Dio per il benessere dei suoi cari. Egli ha l’autorità di sculacciare la moglie per motivi disciplinari, ma pur mantenendo l’autorità suprema sulla sua famiglia, il marito è consapevole che egli risponderà a Dio per tutte le sue azioni e le sue decisioni. Ha la leadership suprema nella sua famiglia, ma questa autorità è temperata con la consapevolezza che egli risponderà a Dio per le sue azioni e decisioni. Quindi un marito saggio non prenderà le decisione di punire la moglie a cuor leggero, ma lascerà che sia Dio a guidare la sua mano.

Naturalmente non si può negare la natura erotica di alcuni matrimoni CDD, ma l’erotismo qui fa parte integrante del piano di Dio. In definitiva è proprio Dio che ha creato l’erotismo e la sessualità, da vivere però solo ed esclusivamente all’interno dei confini del matrimonio.

Commenti (1)

  1. Tranne tutto il discorso religioso, è il matrimonio ideale 🙂
    Scherzi a parte, una volta chiarito cos’è un matrimonio CDD, non saprei quante coppie praticanti possano esserci, sembra così assurdo!
    Magari sarà pieno di potenziali mariti CDD in cerca dell’anima gemella? Chi lo sa? 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>