Sesso in spiaggia: mai più?

di Valentina Commenta

Il sesso in spiaggia era una volta considerato un must do. Un’attività da provare almeno una volta nella vita scegliendo ovviamente il luogo ed il momento giusto. Ma i tempi cambiano e le coppie sembrano aver smesso di essere temerarie come una volta.

Pair in jeans on a sunset

Sarà che con il tempo le generazioni si imborghesiscono. Sarà che la ricerca di un orgasmo inizia a richiedere qualità nel suo percorso,ma lo studio eseguito sul tema da Expedia non lascia dubbi su quello che si può definire l’identikit del turista in vacanza al mare. E tra le sue caratteristiche, sembra esservi proprio il no al sesso sulla spiaggia. Troppa sabbia, troppi rischi, poca comodità.

Lo avreste mai detto che in tutto il mondo questo anno solo il 24% dei frequentatori di spiagge ha avuto rapporti in riva al mare? Gli italiani, che in campo amoroso ci tengono comunque a lasciare la loro impronta alzano la media anche se di poco: arrivano infatti ad un  28% del totale degli intervistati che ha fatto l’amore sulla battigia. Il sondaggio ci rivela che gli amanti più focosi e pronti a fare sesso in spiaggia o all’interno del mare vi sono gli indiani (35%), seguiti dai brasiliani (32%) e  dagli spagnoli (32%). I più pudici al contrario sono i giapponesi, i canadesi e i thailandesi che si fermano a pari merito al 18%.

Insomma, i bei tempi dell’amore focoso in riva al mare sono finiti, e spesso sulla sabbia si preferisce prendere un bell’aperitivo o mangiare un ghiacciolo, che si sta più freschi e sereni.

Photo Credit | Thinkstock

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>