Sesso, le donne e le principali paure

di Valentina Commenta

Sebbene il sesso sia una cosa piacevole e divertente da fare, non di rado porta con sé delle paure intrinseche, specialmente se si parla di donne. E’ un dato di fatto, che non deve portare le esponenti di sesso femminile a risentirsi per questo. Scopriamo insieme quali sono le paure più sentite dalle donne e se vi sono, i mezzi per superarle.

La prima paura in ordine d’importanza sentita dalla donna, approcciandosi al rapporto sessuale, e la paura di mostrarsi nude al proprio partner. E questo accade a seconda dell’oggettivo aspetto fisico della stessa o della percezione che ha di sé.  Non vi è giustificazione che tenga in tal senso. Ed è in quello che stiamo per dirvi che essenzialmente risiede la soluzione al problema. Se il partner vuole fare l’amore con voi è perché vi trova attraenti, a prescindere dalla vostra forma fisica. Bloccarsi e non lasciarsi andare per dei pensieri di questo genere rappresenta davvero uno spreco di desiderio. Senza contare che potete poi sempre scegliere delle posizioni sessuali adatte alla vostra fisicità se vi sentite in imbarazzo.

Altra paura delle donne è quella di non riuscire a raggiungere l’orgasmo. In questo caso si tratta di vera e propria ansia da prestazione che andrebbe evitata in tutti i sensi. Come si può pensare di raggiungere l’apice del piacere se si parte già “intimoriti” e tesi?  Bisogna lasciarsi trasportare dal desiderio e della fantasia, senza focalizzarsi troppo sull’esito finale. Il divertimento (ed una giusta dose di pazzia “hot”) faranno il resto.

Infine, parliamo delle fantasie sessuali. Si tratta di una paura che si può riassumere nel timore, atavico, di sperimentare nuovi lidi o semplicemente di pensare a qualcosa di “sconcio” che esula dalla normale routine sessuale di coppia. Non parliamo per forza di particolari perversioni o sesso estremo: ciò non toglie che le donne spesso vivono con ansia anche il solo pensare alla voglia di qualcosa di diverso.  Se pensate che possano essere “fattibili”, parlate con il vostro partner e chissà: da cosa nasce cosa…

Photo Credit | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>