Sesso anale insegnato a scuola, perchè polemiche?

di Valentina Commenta

E’ notizia di questi giorni dell’insegnamento del sesso anale in una scuola dell’Emilia Romagna. Fattore questo che ha scatenato tutta una serie di polemiche, soprattutto in rete. La domanda che ci viene spontaneo farci è: perché tutto questo rumore per una pratica sessuale così normale?

Insomma, non prendiamoci in giro, se in Italia ci fosse un minimo di educazione sessuale in più, anche a scuola forse tante malattie sessualmente trasmissibili e molte gravidanze adolescenziali potrebbero essere evitate. Non si possono che trovare esilaranti coloro che danno spazio alla propria omofobia si oppongono a tali insegnamenti perché “sminuiscono” l’unione tra un uomo o una donna. Il sesso anale è una realtà eterosessuale così come omosessuale, ed insegnare ai ragazzi come funziona il sesso, come proteggersi, cosa utilizzare per farlo in tutta sicurezza e senza problemi, non solo è consigliato ma dovrebbe essere auspicabile per tutti. Anche i ragazzi gay dovrebbero poter contare su insegnamenti che possano aiutarli ad affrontare una parte importante della loro intimità.

E se questo può avvenire tramite degli opuscoli ben scritti e degli insegnanti che spiegano loro come funziona la penetrazione anale perché si pone il problema? Non entriamo nello specifico di questo caso, ma onestamente non è meglio sapere che i propri figli sono pronti per fare sesso senza conseguenze spiacevoli piuttosto che polemizzare perché tali insegnamenti vengono elargiti anche a scuola? Ovviamente non sta a noi giudicare, quanto consigliare. E quando si tratta di sesso anale, condom e lubrificante devono essere la base di tutto. Se ci si vuole divertire protetti ed in sicurezza.

Photo Credit | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>