Palline ben wa, sex toy sottovalutato

di Valentina Commenta

Quando si parla di palline ben wa non si può non pensare che siano il sex toy più sottovalutato dell’intero mondo degli accessori sessuali. Esse sono spesso mal viste dal sesso femminile nonostante la loro utilità.

E non parliamo semplicemente di quello che è il piacere che si può ricavare dalle stesse che se ben usate può essere davvero soddisfacente, ma del fatto che vengono bistrattate nonostante consentano alla donna di rinforzare le proprie pareti vaginali e quindi di allontanare il pericolo di problemi come l’incontinenza urinaria. “In fin dei conti si tratta nella maggior parte di palline di silicone tenute insieme da una cordicella (nello stesso materiale o di diversa fattura), come possono essere importanti?”: è questa una delle maggiori lamentele che si sentiranno addurre.

O ancora: “la mia vagina è bella stretta, non mi servono”. O ancor peggio “non entrerebbero”. Date le dimensioni di ciò che spesso si accetta all’interno dell’organo si tratta di un’osservazione un po’ ipocrita, no? Ma mettendo da parte questi piccoli tocchi di colore, le palline ben wa sono seriamente uno dei sex toys più sottovalutati qui in Italia nonostante la loro utilità. Sono discrete e possono essere indossate senza che nessuno se ne renda conto. Possono essere riutilizzate salvo ovvia igienizzazione e possono rappresentare un accessorio con il quale giocare con il proprio partner.

Rinunciare a tutti i lati positivi che un loro uso può apportare alla salute sessuale ed alla propria soddisfazione è davvero un peccato. E’ un sex toy di quelli che non possono proprio mancare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>