Nymphomaniac, cosa c’è dietro le scene di sesso

di Valentina Commenta

Quanto abbiamo parlato delle scene di sesso in Nymphomaniac? Tanto, davvero a lungo. Nel corso della sua preparazione questo film era sembrato la pellicola che sarebbe stata in grado di scardinare tanti tabù. Nella realtà dei fatti il tutto si è presentato in maniera decisamente diversa e converrete con noi una volta che scoprirete cosa c’è dietro alle scene di sesso.

Avevamo già visto come per molte coppie in azione sul set gli attori erano stati sostituiti da pornostar e questo già era andato un po’ contro quella che si è poi rivelata solo una montatura pubblicitaria, ovvero quella del sesso reale dei protagonisti sul set. Man mano con il passare dei mesi abbiamo scoperto altro: ovvero che addirittura è stata utilizzata la tecnica della CGI, ovvero quella delle immagini generate al computer. E ci viene da chiederci: oltre al sesso delle pornostar in scena, cosa c’è di vero alla fine in questo controverso Nymphomaniac? Tanto rumore per nulla? Ecco come ha spiegato ciò che è accaduto sul set Stacy Martin, l’attrice che ha condiviso il tempo sullo schermo con Shia La Bouf:

Ecco come le scene di sesso sono state rese in maniera così realistica: “E’ successo che abbiamo dovuto concordare una posizione che andasse bene per la CGI. Tutto doveva essere preimpostato e così abbiamo girato la scena con Shia, ma poteva essere chiunque altro, e avevamo dei puntini sul corpo. Non è stato per niente erotico, molto tecnico ed ad un certo punto è diventato anche noioso, perché poi hanno dovuto fare la stesso cosa con le controfigure, che erano attori porno. Ma loro hanno fatto davvero sesso, e quindi hanno unito le due cose.

Insomma, molto fumo e niente arrosto. Certo, molte scene, come quelle della fellatio sono fatte bene… ma non vi disturba un po’ che abbiano gonfiato il tutto?

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>