Miley Cyrus si masturba nel suo nuovo video

di Valentina Commenta

Miley Cyrus sta seriamente tentando di seguire la strada ricalcata da illustri predecessori utilizzando né più né meno il proprio corpo per vendere la propria musica. E come alcuni prima di lei ha deciso di utilizzare la masturbazione come specchietto per le allodole nel suo video in uscita “Adore you“.

Nessuno ovviamente la condanna per questo. Pensiamo a Rihanna, pensiamo a Britney Spears ed a tutta una serie di persone che hanno fatto la propria fortuna con il sesso pur non essendo pornostar. Possiamo addirittura rilanciare da soli citando le intramontabili Paris Hilton e Kim Kardashian. Quindi non ci sconvolge affatto vedere nell’anteprima video pubblicata da Miley Cyrus, lei che con nochalance e fare lascivo si infila una mano nelle mutandine per masturbarsi. Anzi, ci azzarderemmo quasi a dire che è diventata molto più pudica rispetto a “We Can’t stop“, “Wrecking Ball” e tutte le performance live nelle quali si è espressa negli ultimi tempi.

Quasi quasi manca solo l’utilizzo di un sex toys per far completare il cerchio alla Miley che ovviamente cavalca l’onda di questa strada che per lei sembra stia funzionando. Volente o nolente la gente è o attratta da ciò che fa o incuriosita di vedere fino a dove è capace di arrivare. Certo, forse tutti sarebbero più eccitati al pensiero di un sex tape della ragazza in questione, ma non siamo ipocriti: già quello che fa adesso incoraggia e soddisfa orde di voyeur assatanati.  E le permette in qualche modo di moltiplicare le vendite di un album musicale già di per sè molto buono. Quello che speriamo non accada è una sua perdita generale della misura. Soprattutto in base alla sua giovane età. E’ un ottima artista, basare solo sul sesso la sua carriera sarebbe riduttivo. Ma fino a che è contenta lei, contenti tutti. Voi tranquilli che se dovesse uscire un sex tape sareste tra i primi a saperlo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>