Masturbazione e piacere si celebrano nel mese di maggio!

di Giada Commenta

Qui su Cooletto abbiamo imparato che il calendario, oltre a ricordarci le notti di luna piena e i santi a cui rendere grazie ogni giorno, propone moltissime altre celebrazioni (tutte pagane e hot!) da rispettare: vi è il giorno dedicato all’orgasmo, quello dedicato al sesso libero e un altro dedicato all’eros in generale, in tutte le sue sfaccettature. C’è però una ricorrenza erotica particolare che non richiede necessariamente la presenza del partner e che sarà celebrata per ben trenta giorni… Quale? Benvenuti nel mese di maggio, il mese della masturbazione!

Il mese della masturbazione si celebra dal lontano 1995 quando Good Vibrations, uno dei più famosi e storici sexy shop sito nella bella San Francisco, decise di dedicare un giorno e un mese intero alla masturbazione, una festa celebrata con nuovi gadget, sconti speciali e corsi di formazione per principianti che coinvolse tutta la cittadina raccogliendo un interesse sempre maggiore. Con il passare degli anni l’evento ha rafforzato la propria presenza all’interno delle “festività erotiche” da rispettare tanto da essere atteso e celebrato ormai in tutto il mondo.

Il mese della masturbazione (o come viene chiamato negli Usa, Masturbation Month), celebra il diritto di masturbarsi e di poter vivere la propria sessualità senza tabù e senza misteri, una gioia che merita di essere vissuta in tutto il mondo e che trova il proprio culmine nella scelta di una giornata speciale, il Masturbation Day, in cui ogni cittadino è autorizzato a diffondere questo concetto e a sciogliere finalmente ogni tabù. Partecipare al mese, o alla giornata, della masturbazione è semplice: gli organizzatori dell’evento chiedono a tutti coloro che godano di una sessualità sana di potersi masturbare in completa libertà (sempre nel rispetto della decenza comune) e di vivere con gioia questo dono speciale senza sensi di colpa e sempre nel rispetto degli altri e di se stessi.

E visto che, per una volta, una festa non ritiene indispensabile l’acquisto di regali e la preparazione di pietanze per parenti e amici, perché non cedere alla tentazione di poter finalmente pensare solo a se stessi?

Photo Credits | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>