Masturbare il partner? Solo una questione di polso

di Cristiana Commenta

Il sesso è bello perché è vario. Però capita che lui sia stanco e non abbia voglia di impegnarsi al 100% in un rapporto sessuale completo, benché avverta un certo desiderio. In questo caso masturbare il partner può essere una valida alternativa.

Valida ma faticosa, soprattutto se lui è svogliato e l’orgasmo tarda ad arrivare.

Parliamoci chiaro: a noi donne l’handjob stanca subito il polso. Non perché siamo più deboli e fragili, ma perché molto spesso sbagliamo posizione.

L’errore più comune, quando si masturba un uomo, è quello di sdraiarci accanto a lui nel letto. In questo modo però assumiamo una posizione innaturale e scomoda, con il braccio piegato ad angolo, che carica le articolazioni e alla lunga affatica la muscolatura del polso.

La posizione ideale, invece, è quella con l’uomo disteso sulla schiena a gambe larghe, e la donna seduta tra di esse, in ginocchio o a gambe incrociate. In tal modo la donna ha il vantaggio di avere entrambe le mani libere, da alternare o usare insieme. E due mani sono sempre meglio di una, o no? Inoltre questa posizione è più versatile soprattutto se durante la masturbazione usate il lubrificante e ogni tanto vi piace cambiare il ritmo.

La posizione frontale offre anche il vantaggio di guardare il partner negli occhi per tutto il tempo, e questo rende l’handjob più eccitante.

Photo Courtesy | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>