Lubrificazione femminile, perchè è importante

di Valentina Commenta

Avete presente il detto che spiega che una “sposa bagnata è sposa fortunata”? Beh, chi lo ha inventato non si riferiva assolutamente al tempo atmosferico, ma alla lubrificazione del suo apparato genitale. E non ci vuole poi molto a capire perchè.

Talvolta quando si parla di lubrificanti, uomini e donne tendono a fare spallucce come se in una relazione eterosessuale fossero un aiuto del quale non usufruire. Beh, quando la pubblicità di marche come la Durex vi mostra una coppia che lo utilizza…statelo ad ascoltare. Non è una questione di sesso anale quando si parla di lubrificante. Ovvio che in quel caso è perfetto per essere utilizzato perchè non si può assolutamente pensare ad una penetrazione del genere senza fare del male, ma è assolutamente consigliato anche per la penetrazione vaginale, soprattutto se la donna ha problemi di secchezza.

Questo non significa che l’uomo sia meno virile o incapace di far godere la propria donna al punto di farla bagnare come necessario, ma semplicemente che fisiologicamente in quel caso non si crea abbastanza lubrificazione da far procedere il rapporto sessuale senza che la donna rischi poi di provare dolore. Ormai in commercio ve ne sono di ogni tipo, a base acquosa e siliconica, aromatizzati e commestibili. Insomma, c’è davvero l’imbarazzo della scelta. Ed è da stupidi non approfittare dell’aiuto dei lubrificanti se necessari solo per un assurdo senso di orgoglio o mascolinità ferita. Più la coppia è confortevole nell’atto, maggiore sarà il piacere nel ripeterlo, no? Pensateci bene.

Photo Credit | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>