Sesso in ufficio: il mito non cede

di Valentina Commenta

La temperatura esterna scende, ma quella interna sembra rimanere ad alti livelli, visto che più ricerche e sondaggi si stanno preoccupando per l’ennesima volta di farci sapere quali siano i luoghi nei quali gli uomini amino  fare sesso. La risposta definitiva sui loro gusti sessuali, va detto, non ci stupisce poi molto. Il maschio ama fare sesso in ufficio: una realtà che sembra essere incontrovertibile e che ci conferma inossidabilità del mito.

Un mito, per assurdo, facilmente spiegabile: attrazioni momentanee, brivido del tradimento (difficilmente è una coppia stabile a fare sesso in ufficio, ragazzi non stiamo mica parlando di “Cinquanta sfumature di grigio” dove quelli ci manca poco facciano pure sesso virtuale, N.d.R.) ed il fascino intoccabile della sveltina. In fin dei conti quante volte si immagina, anche solo per passare qualche minuto senza pensare al lavoro, di lasciarsi andare alla lussuria con il/la collega più attraente? Le cronache poi ci confermano questa passione anche tramite quegli “incidenti” che vedono le coppie impegnate a far sesso, beccate nelle posizioni più assurde da passanti o addirittura forze dell’ordine.

Quando sento parlare di sesso in ufficio non posso fare a meno di pensare, concedetemelo, al fatto che viene riconosciuta come una delle maggiori cause di rottura del pene a livello medico. Il fatto, lo spieghiamo per chi non lo sapesse è dovuto alla “torsione” che in alcuni casi viene messa in atto quando nella foga dell‘amplesso ci si appoggia magari al muro e si va pressione in modo sbagliato con i genitali femminili ed il peso della persona. Cose alle quali ovviamente persi nell’attimo della passione non si pensa.

Detto questo, merita una menzione anche il secondo posto nel quale gli uomini amano fare sesso: il ristorante. Secondo Playboy è uno dei luoghi preferiti. In questo caso però la questione è influenzata direttamente da una fantasia: il sogno degli uomini è quello di avere un rapporto sessuale soddisfacente… sotto il tavolo.

Photo credit | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>