Sesso extraconiugale: attenzione alla rottura del pene

di Valentina Commenta

Sesso extraconiugale uguale rottura del pene? Se non avessi letto con i miei occhi di questo particolare problema su una ricerca medica, probabilmente ancora mi troverei a ridere piegata in due. Eppure, a quanto sostiene Journal of Sexual Medicine, una delle riviste mediche del settore più autorevoli, quando  ci si sollazza un po’ troppo nel sesso extraconiugale, lesioni e ferite al migliore amico dei nostri uomini sono all’ordine del giorno.

Le femministe punteranno alla giustizia divina. Io trovo la situazione di un grottesco assurdo, anche se con un pizzico di cattiveria appena accennata, potrei anche arrivare a dire che si tratta del minimo sindacale per chi si diverte a mettere le corna alla propria partner. Sghignazzi e scherzi a parte, ovviamente non è che il pene si spezza (mica contiene un osso!),  ma può riportare delle lesioni dovute alle particolari e spesso non troppo calibrate posizioni che si intraprendono quando ci si concede un po’ di svago nell’ambito della sacra arte della sveltina.

Su questo l’urologo Andrew Kramer, autore dello studio, non ha alcun dubbio. Il sesso extraconiugale quasi mai è praticato in ambiti comodi e soprattutto temporalmente appropriati: il tempo è poco, il luogo quasi mai confacente alla situazione, ed i due amanti hanno la necessità di consumare il rapporto in fretta.

Il che significa spesso per l’uomo stare in piedi e prendere la donna in posizioni che non sempre sarebbero applicabili nel luogo nel quale si trovano ad avere vita, con la conseguente stimolazione sbagliata dei genitali maschili fino ad arrivate all’imprevedibile punto…di rottura. Nel vero senso del termine.

Scientificamente infatti si parla di frattura del pene,  che ovviamente non consiste in una frattura d’osso (lo ribadiamo, data la grande maggioranza di persone che ignorano tale componente anatomica, n.d.r.)ma nella rottura della membrana albuginea dei corpi cavernosi del membro maschile. Conosciuta sotto il nome di sindrome del chiodo piegato è facilmente riconoscibile, alla rottura della membrana , da un rumore di schiocco e da un dolore decisamente cospicuo.

Attenzione uomini, la risoluzione del problema è chirurgica e deve essere effettuata d’emergenza, pena  non solo problemi nel rapporto sessuale a causa dell’incurvatura naturale, ma anche di un danno all’uretra con tutto ciò che ne consegue.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>