Suggerimenti per rituali e scenari BDSM

di Redazione Commenta

Rituali e scenari fanno parte del contesto BDSM, ricco di giochi erotici e roleplay, e svolgono una funzione molto importante.

Il rituale serve a rafforzare la posizione dominante del Master e il suo controllo sullo slave, in particolare sul comportamento del sottomesso. Il rituale consente al Master sia di correggere le azioni dello slave attraverso una punizione, sia di incoraggiare il suo cammino nel BDSM attraverso il perdono.

Lo scenario o roleplay, invece, rappresenta un momento di distensione utile a rafforzare il rapporto BDSM, ci solleva dalla fatica e in un certo senso ci fa apprezzare meglio la bellezza nascosta e la potenza del sadomaso.

Sia i rituali che gli scenari vanno pianificati con un certo anticipo, così da creare la giusta atmosfera. Il mio consiglio però è di evitare una messinscena troppo elaborata, magari divisa in più fasi o con parole da recitare a memoria, altrimenti correte il rischio di impantanarvi tutti e due. Invece scegliete di fare le cose in maniera semplice, e limitatevi ad accendere una candela o a mettere della musica in sottofondo, oppure utilizzate accessori come un collare, un guinzaglio o delle manette per rendere il momento più significativo.

Nelle fantasie fetish e sadomaso il collare è un accessorio fondamentale, se non indispensabile. Viene considerato un po’ come l’equivalente dell’anello di fidanzamento nei rapporti tradizionali, e di solito è fabbricato in pelle o in cuoio, anche se in tempi più recenti sono usciti sul mercato anche collari in gomma, pvc o fabbricati addirittura in acciaio inox. Non sapete come procurarvelo? Va bene anche un collare per cani (molto apprezzato dai sadomasochisti della vecchia scuola) purché sia sufficientemente largo, magari con una fibbia per poterlo allentare o stringere.

Un rituale molto comune nel sadomaso è quello della punizione. La punizione viene impartita dal Master (o Mistress) allo slave che non ha adempito ai compiti assegnati dal Dominante, ma non deve trattarsi per forza di una punizione corporale, in certi casi va bene anche un rimprovero. Ai Master suggerisco di rispettare sempre lo slave, perché quello che sta bene al Dominante non è detto che stia bene al sottomesso.

Molte persone si sono affacciate al BDSM solo di recente e hanno bisogno di tempo per apprezzare certe cose.

Photo Courtesy | thinkstock

Offerte e promozioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>