Revenge porn, la vendetta passa attraverso foto erotiche e sex tape

di Valentina Commenta

 Revenge Porn: sex tapes e foto di nudo private finiscono sul web. E’ questo il modo con il quale nel ventunesimo secolo gli amanti traditi e delusi sfogano le proprie frustrazioni. Le donne e gli uomini finiscono così esposti al pubblico ludribio, rei di non essere stati fedeli. Una nuova frontiera del sesso? Chiamiamola pure così se vogliamo: il materiale è dannatamente hot ed imbattersi in lui ci ricorda perchè il porno amatoriale sia un genere che tira davvero tanto.

L’ultima frontiera da questo punto di vista è il sito “Is Anyone up“, uno spazio web creato da Hunter Moore, ragazzo ventiseienne che nel giro di pochi mesi è divenuto l’arma di vendetta principale più cliccata in rete con un numero di utenti unici giornalieri pari a 300 mila. La sua forza? La possibilità di postare in completo anonimato e senza alcun limite le foto osè delle donne e degli uomini che si vogliono sputtanare corredate da capture di profili Facebook o di altri social network al fine di provarne l’esistenza. In molti casi la scelta di postare immagini pornografiche rubate viene specificata attraverso una piccola presentazione.

E’ una violazione della privacy delle donne coinvolte: vero. E’ una vendetta tristissima a livello emotivo: vero. Ma è innegabile che nella maggior parte dei casi racconti che vengono fatti dagli ex traditi corrispondano alla realtà dei fatti. Il materiale è assolutamente piccante. Vibratori, dildo, seni; ed ancora peni e vagine ed ani totalmente esposti spesso e volentieri accompagnati da testimonianze di più persone con la stessa “tragica” esperienza di tradimento da parte della stessa donna/uomo portano a pensare che si tratti davvero di “traditrori seriali” e che forse, in un luogo del genere non ci sono finiti per esagerazione.

E’ un po’ quello che succede con i vari sex tape (quelli veri) nel caso di alcune celebrità. La vendetta corre sul filo del porno. E se non si vuol rischiare di fare questa fine… forse è bene stare attenti prima di inviare materiale hot a partner o amici.

Photo Credit | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>