Peta, a breve lancio sito porno

di Valentina 1

Sebbene il loro motto, uno dei tanti, sia “Go Veg”, nel senso di incitare al vegetarianismo, date le ultime news che provengono dal mondo della Peta, l’associazione di difesa degli animali più famosa al mondo, la frase dovrebbe essere cambiata in “Go Wet”, ovvero bagnata…visto che gli animalisti stanno per debuttare in un mondo che difficilmente avremo accostato loro, quello della pornografia online. Ma si sa, il sesso vende…

Un cambio virale di marketing che vede accantonare momentaneamente (si fa per dire) modelle e vip nudi per l’arma che da sempre ha ottenuto tutto ed ancora di più, addirittura guerre: il sesso. Vi ricordate la storia di Elena di Troia? Ecco, appunto. L’idea della Peta è molto semplice: utilizzare il sito porno per sensibilizzare in maniera più profonda le persone. E visto che la gente nel sesso online ci “sguazza” letteralmente perché, si sono detti, non provare anche questa strada?

Ashley Byrne, portavoce dell’associazione, ha spiegato:

Ci stiamo preparando a lanciare un nostro indirizzo peta.xxx. Le nostre nuove campagne vogliono essere più provocatorie al fine di spronare le persone a interrogarsi sulla reale condizione degli animali. Viviamo in un ciclo di notizie che continua per 24 ore. Abbiamo imparato che le iniziative più forti sono quelle che riescono a raggiungere un maggior numero di individui.

Al momento ancora non sono stati rilasciati dettagli precisi sul tipo di sito che verrà strutturato dall’associazione. Quel che è certo è che il suffisso xxx, tipico della pornografia, darebbe modo alla stessa di lasciarsi andare in modo abbastanza ampio.

Scene erotiche? Secondo me si. Una idea che mi è subito balzata in testa e che forse potrebbe rientrare nella strategia della peta. Filmato erotico serio, magari anche gratuito ovviamente ed in streaming. Ad un certo punto si interrompe e per finire di visualizzarlo devi superare un piccolo box con un testo ed un paio di domande sul mondo animalista. Abbastanza perverso, che ne dite?

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>