Perché il reality di Rocco Siffredi sul porno va visto

di Valentina Commenta

Rocco Siffredi Late Night è un reality sul porno che va visto. E non è per una spinta voyeuristica incontrollabile o per usufruire di “porno gratis” in un canale generalista. Volete davvero comprendere come funziona e capire che si tratta di un lavoro? Avete la vostra occasione.

Quella della Rocco Academy è una idea che il pornoattore persegue da anni. Ed il fatto che sia riuscita a giungere fino ai nostri schermi non deve essere preso come sintomo “dell’Italia che va male” o essere definito con spirito umoristico nemmeno troppo interessante “un programma del c***“. Questo reality illustra la realtà di un settore del quale tutti usufruiscono come clienti finali ma che al contempo tutti amano sbeffeggiare e condannare alla prima occasione.  Si tratta di un lavoro in piena regola, con le sue peculiarità ed i suoi problemi. Gli aspiranti registi del sesso e attori porno, 2 donne e 13 uomini, partecipando alla “Siffredi hard Academy” sperimenteranno direttamente sulla loro pelle le richieste di un mondo come quello della pornografia.

Il porno è una cosa seria, non ci si può inventare pornostar da un giorno all’altro. Vi è bisogno di disciplina ed impegno. E dall’altra parte dello schermo, a casa, c’è bisogno di mettere da parte quel falso bigottismo che fa attaccare un programma che ti dà quel che promette solo perché relativo al mondo della pornografia. In fin dei conti, tutti ne fanno uso, o quasi. Non si migliora di certo il proprio status rinnegando l’esistenza e la serietà di una professione di questo genere.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>