Orgasmo maschile e punto L: ricordiamo come stimolarlo

di Valentina Commenta

Oggi vogliamo lanciarci in una mini-guida relativa all’orgasmo maschile ed al punto L. Quello che potremmo definire il gemello del punto G femminile e che a differenza di quest’ultimo è facilmente localizzabile tra l’ano e la sacca scrotale, dove i testicoli giacciono nella loro culla di carne. Questo sacro punto del piacere maschile può essere stimolato in diversi modi attraverso sollecitazioni variabili che in parte sicuramente conoscerete e che ora vi ricorderemo.

Le tecniche che vi presenteremo possono essere messe in atto sia dal/la partner dell’uomo che si intende far impazzire di piacere, sia dalla persona di sesso maschile stessa in una qualsiasi sessione di autoerotismo.

Stimolazione del punto L attraverso il sesso orale

E’ uno dei “metodi” più utilizzati per sollecitare il punto L. E si mette in pratica attraverso la creazione di un’ “aspirazione” attraverso l’uretra.  Questo effetto nei tempi antichi e più lascivi veniva creato attraverso un movimento particolare dei muscoli vaginali: un esercizio andato perduto di pari passo con la crescita della morale nella società. Attraverso la fellatio si può comunque raggiungere il risultato in modo soddisfacente succhiando ritmicamente il pene. Ovvero alternando dei rapidi risucchi a momenti di stasi. Non tutti gli uomini sono uguali, quindi la potenza dovrà essere calibrata in base alla persona che si ha davanti, senza ovviamente esagerare.

Molti testi a tal riguardo suggeriscono il continuare della stimolazione anche nel corso dell’orgasmo e quindi l’ingoio del liquido seminale.

Stimolazione del punto L attraverso il massaggio

C’è chi lo definisce massaggio tantrico perchè in questa particolare branca del sesso e della meditazione sono previste determinate tecniche di massaggio dell’area perineale. Ciò non toglie che con una costante, delicata e profonda manipolazione dell’area in questione esternamente, appena sotto lo scroto, sia possibile far raggiungere l’orgasmo all’uomo.

Stimolazione del punto L attraverso la penetrazione

In questo caso entriamo in un campo davvero intimo. Sono diversi gli approcci che è possibile prendere per stimolare il punto L attraverso la penetrazione, ed alcuni rientrano nella sfera dell’autoerotismo. In questo caso prenderemo in considerazione quello applicabile direttamente al puro ed essenziale divertimento sessuale in coppia.  Lasciamo quindi stare guanti in lattice ed esplorazioni rettali tout court per parlare di sex toys. Se si è in coppia, per stimolare adeguatamente l’area, si possono provare degli strap-on o ad esempio il feeldoe. Se la coppia è di tipo eterosessuale in questo modo anche la donna, grazie alla doppia penetrazione può godere.

Se invece volete masturbarvi e raggiungere l’orgasmo in modo del tutto differente dalla classica stimolazione del pene, potete raggiungere il vostro scopo grazie ai plug anali. Scegliete quelli leggermente incurvati: sono più adatti a questo tipo di esplorazione.

Photo Credit | Thinkstock

Offerte e promozioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>