Orecchini: come sceglierli e come abbinarli al meglio in quattro step

di Marika After Commenta

Spread the love

Sono tra i gioielli più antichi, indossati già dai guerrieri asiatici e dai membri delle tribù africane come amuleti portafortuna durante le battaglie. Sicuri, però, di sapere come scegliere gli orecchini giusti e come indossarli correttamente?

Orecchini

Rispondere a questa domanda potrebbe essere complicato dal fatto che il bon ton da un lato e dall’altro le tendenze più modaiole portano a risposte molto diverse: il primo prevede una rigida tassonomia infatti quanto a dimensioni, forme, materiali più adatti a seconda che si tratti di gioielli da indossare di giorno, di notte o in occasioni di diverso grado di formalità; le seconde, invece, concedono di osare e mixare stili diversi con l’unica regola aurea dello scegliere i gioielli – e gli orecchini quindi – capaci di esprimere al meglio la propria personalità e il proprio stile. Per non sbagliare nello scegliere gli orecchini, allora, ecco quattro importanti fattori da considerare.

Forma del viso, tono della pelle, outfit: come scegliere gli orecchini giusti

A partire dalla forma del viso: più degli altri gioielli, per come vanno indossati, gli orecchini sono capaci di catalizzare lo sguardo dell’interlocutore; sono un ottimo alleato, perciò, nel mettere in risalto alcune caratteristiche del proprio viso e nasconderne altre e mostrarsi, così, al meglio di sé stessi. La regola generale è che più il viso è tondo e morbido e più si dovrebbero preferire orecchini pendenti capaci di allungarlo e bilanciarne la rotondità; al contrario con un viso quadrato e/o degli zigomi molto pronunciati sarebbe meglio preferire orecchini tondi e orecchini a cerchio capaci di ammorbidire i lineamenti; forme del viso come quelle a cui gli esperti si riferiscono come viso a diamante o viso a cuore sono così particolari, invece, che l’ideale sarebbe non alterarne gli equilibri optando per degli orecchini a bottone o degli orecchini a lobo.

Tenendo conto di tono e sottotono della pelle, ancora, l’armocromia suggerisce a chi ha un incarnato caldo di scegliere orecchini dorati e, al contrario, a chi ha un tono della pelle più freddo orecchini argentati o in oro bianco.

Le regole su come scegliere i materiali degli orecchini, e dei gioielli più in generale, in base alle occasioni d’uso sono ben più vecchie dell’armocromia e della tendenza a fare attenzione a colori, forme e abbinamenti che più valorizzano la propria figura. Per il giorno meglio preferire orecchini semplici, riservando gli orecchini con pietre preziose o dettagli importanti alla sera e alle occasioni speciali. Gli orecchini di perle in particolare, forse perché le perle sono sinonimo per eccellenza di eleganza, si adattano alle circostanze più formali sia che siano di natura lavorativa o sia che si tratti di cerimonie.

C’è chi suggerisce di scegliere gli orecchini tenendo conto della propria età – l’idea di fondo è che degli orecchini a bottone con forme geometriche, colorati o a forma di animale stiano meglio all’orecchio dei più giovani, mentre i gioielli più importanti si addicano a chi abbia già una certa età – ma, più che il fattore anagrafico, per la scelta degli orecchini giusti meglio fare attenzione a quanto armonicamente si combinino con il resto del look e degli accessori. Meglio optare, per esempio, per degli orecchini punto luce se si intende indossare anche una collana o se l’abito da sera ha una scollatura gioiello.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>