Sono omosessuale e ora?

di Redazione Commenta

Se vi rendete conto di essere omosessuali, che fate? Purtroppo nella maggior parte dei casi, la prima sensazione è di smarrimento e paura. Ma questo stato di panico da cosa è dovuto? Dalla società che ancora non vuol capire che l’omosessualità non è nè una scelta nè una malattia, ma solo un piacere istintivo e profondo che si sente dentro e che si ha il bisogno di manifestare. Non è facile vivere con questo stato, ma l’importante è di non preoccuparvi troppo di ciò che pensano gli altri e agite per voi stessi.

La vostra felicità conta più di urlarla al mondo, non credete? Gestite la vostra privacy nel migliore dei modi e iniziate a frequentare locali a tema o cercate di conoscere persone aperte di mentalità. Non arriva tutto subito, ma con il tempo vedrete che inizierete ad esplorare questo mondo, facendo i primi approcci.

Non vergognatevi, non sentitevi sbagliati, avete solo delle preferenze diverse dallo stupido standard imposto. Siate forti, questa è la prima cosa che conta, perchè essere criticati e giudicati sarà sicuramente frequente, ma non badate troppo alle affermazioni e andate avanti nella vostra vita solo come la volete veramente. Non reprimete i vostri gusti, perchè farvi male solo per timore di avere il dito puntato contro? La libertà è un valore grandissimo, l’unico che va assimilato in ogni suo senso.

Perchè è così importante per gli altri sapere con chi andate a letto? Cosa cambia a loro? E perchè lo Stato e la Chiesa non riconoscono certi “ovvi” diritti? Il potere e i propri comodi regnano ovunque.  Il divorzio  faceva comodo a tutti i politici ed è diventata legge, mentre di gay in parlamento ve ne sono di meno e non possono essere una forza. Le figure cattoliche maschili si sposano con Dio o Gesù, promettendo amore a vita, ma non sono considerati omosessuali. Una persona che ama lo stesso sesso può essere credente come altri, ma non essere accettati è una posizione molto scomoda.

Un appello all’ignoranza, alla stupidità, all’egoismo e alla falsità, quando la smettete di esercitare il vostro potere?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>