Nipple, l’app italiana sul sesso che fa infuriare gli USA

di Valentina Commenta

Di app sul sesso ne sono girate sempre molte, di ogni tipo. Ma sembra che Nipple, una italiana, sia stata in grado di far infuriare le donne statunitensi. Le femministe la stanno infatti mettendo al bando il programma e ciò che rappresenta non tanto per i contenuti quanto per la pubblicità.
I due responsabili di quest’app infatti hanno fatto l’enorme errore di mettere un pube femminile ed un pene stilizzati nei loro poster. Certo, anche la promozione di una sorta di diario online per tenere memoria dei rapporti sessuali avuti, con chi e con tanto di voto di certo non lavora a favore di una piena accettazione da parte delle donne che non hanno intenzione di lasciarsi oggettificare. Ecco quindi servita la reazione. Matteo Bormetti e Matteo Sarzana che l’hanno inventata sono addirittura andati negli USA a presentarla. E se una parte della popolazione l’ha gradita e accettata per quello che è, un “gioco” riguardante il sesso, vi è stato anche chi ha deciso di boicottarla.

Ammettiamolo: in molti casi queste sono delle app davvero prive di scopo. Ma come ripetiamo, ad aver fatto infuriare in molti è stata la scelta effettuata a livello marketing. Vi traduciamo direttamente ciò che appare scritto nel poster con la vulva e la bottiglia di birra:

La birra gratis aumenterà la tua probabilità di fare sesso, ma non ti aiuterà a ricordartelo.

Dovete ammettere che non è il massimo dell’eleganza. Anzi, è una di quelle insinuazioni che allontanano decisamente l’ipotesi di una concessione di vagina a qualsiasi uomo. Voi l’avete provata? Che ne pensate?

Photo Credit | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>