Nicole Minetti: tanto sesso anche lesbo

di Valentina Commenta

Nicole Minetti a nudo. Nel vero senso della parola. Non perché l’ex igienista dentale e consigliera regionale della Regione Lombardia abbia deciso di spogliarsi (sebbene in rete di foto discinte della sua figura se ne possano incontrare,N.d.R.) ma perché nel corso di una intervista con Diva e Donna, con le sue rivelazioni sul sesso è riuscita a monopolizzare l’attenzione dell’Italia tutta.

Nicole Minetti è un personaggio controverso. E non poco. Odiata più che amata, si è prodotta in scelte forse non condivisibili da molti. Ma non è questo che importa, soprattutto nel momento nel quale racconta che per lei il sesso è una parte importante della sua vita e che in passato non ha disdegnato nemmeno rapporti sessuali saffici.

Sono stata con una donna, e l’ho amata, perché, che sia per un’ora, un mese o tutta la vita, mi faccio sempre travolgere dalla passione. La mia filosofia è: un uomo al giorno toglie il medico di torno. Non vivo senza sesso. Per me è una medicina: basta una notte d’amore per tornare di buonumore.

Che fosse un toccasana il sesso per l’umore e la salute ne eravamo coscienti: figurarsi che a seconda delle posizioni è adatto anche per dimagrire. Ma sentirlo dire da un personaggio pubblico come Nicole Minetti un po’ lascia di stucco. In fin dei conti la consigliera è ormai da mesi sulla cresta dell’onda a causa del caso “Ruby” e queste sue uscite, subito dopo le polemiche relativa al vitalizio regionale. Quel che è certo è che , la si ami o la si odi, la Minetti è un personaggio fuori le righe, davvero particolare, in grado di far parlare di se in ogni occasione. In queste ultime settimane si è guadagnata anche una imitazione a “Quelli che”, su Rai due. Chissà cosa le riserverà il futuro. Non dimentichiamoci che comprò un paio di mesi fa l’esclusività del marchio Bunga Bunga

Photo Credit | Thinkstock

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>