In Iran vanno a ruba dvd sul sesso

di Valentina Commenta

Lezioni di sesso in dvd stanno andando letteralmente a ruba in Iran. Ma non pensate erroneamente a dei filmati porno o espliciti, qui siamo su tutt’altro livello. Ad essere diretto, e di questo bisogna ringraziare il cielo, è il linguaggio che in maniera specifica e seria spiega alle giovani coppie e non solo il funzionamento degli organi sessuali, ma alle giovani donne come fare per raggiungere l’orgasmo. Si tratta di una inziativa all’avanguardia nel paese, compresa di nulla osta governativo.

Il video è venduto praticamente dovunque: nei mercati, nelle farmacie, nelle videoteche e continua a far registrare dati di acquisto degni di un colossal hollywoodiano. “Ashenayeh Mahboub” (Amato compagno) non è però accessibile per tutti. Per acquistarne una copia bisogna avere almeno 18 anni. A prescindere da ciò, alcuni farmacisti hanno raccontato di averne vendute fino a 500mila copie alla settimana. In particolari alle coppie più giovani che rispetto al resto della popolazione sembrino sentire di più la necessità di un rapporto differente con il sesso.

E non stupisce se si pensa che le forze armate vengono impiegate per la strada per evitare che uomini e donne non sposate abbiano dei contatti fisici. Il prezzo, di circa tre euro, rende il dvd alla portata di tutti. Ed il sito web ad esso correlato (attraverso il quale si può acquistare una copia, n.d.r.) ha contribuito alla sua diffusione, grazie anche alla consulenza del dott. Mohammed Majd, psichiatra e professore di Scienze mediche all’Università di Teheran.

Il video, viene specificato all’inizio, segue i dettami religiosi dell’Islam, ma non per questo le istruzioni date al suo interno non sono corrette. E si tratta di consigli diretti sia agli uomini che alle donne. Si parte dalla sfera psicologica fino ad arrivare a consigli prettamente fisici, spiegando alle donne che è necessario che anche loro si diano da fare se vogliono raggiungere l’orgasmo.

Sebbene per molto tempo osteggiato, il documentario ha avuto un successo così plateale che i suoi produttori stanno pensando ad un possibile sequel.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>