Fetish, la biancheria usata si vende on line

di Giada Commenta

biancheria usataSono sempre più presenti sul web i siti internet dedicati al feticismo della biancheria intima usata, una delle chicche che i feticisti sembrano apprezzare di più e alla quale ormai si dedicano senza tabù.

Basta fare una veloce ricerca sul web per capire quanti siano i siti web (soprattutto americani) che si dedicano alla compravendita di biancheria intima usata, uno scambio commerciale che avviene ogni giorno tra appassionati e appassionate di tutto il mondo. On line si può trovare davvero di tutto (dagli assorbenti usati ai reggiseni, dalle calze fino alle mutande di lui o lei) e spesso la compravendita avviene direttamente tra la ragazza che ha usato il capo e chi desidera comprarlo, un rapporto che instaura tra i due una relazione erotica a distanza di grande fiducia.

Ma quali sono i capi più desiderati? In pole position vi sono sicuramente gli slip femminili che possono essere acquistati anche per più di cento dollari, una cifra interessante che può quasi dare il via a un business avviato e di successo! Sì, perché più l’oggetto è usato e più gli estimatori sembrano essere disposti a pagare! On line, infatti, non si risparmiano commenti sul pregio della biancheria intima che, per essere di valore, deve contenere in sé il profumo della donna che l’ha indossata che, per aumentarne il valore, dovrà masturbarsi e lasciare che gli slip siano profumati dell’essenza più intima…

Apprezzate anche le calze e i collant che devono essere usati dalle ragazze e messi poi in vendita, ancora meglio se accompagnati da un’immagine della ragazza proprietaria dei collant. Le gambe, e le calze, devono essere fotografate e messe in mostra in modo che chi acquista il bene possa sognare di poter stringere quelle gambe quando riceverà i collant tanto desiderati. Il segreto del fetish è tutto racchiuso nella fantasia di chi lo anima…

Photo Credits | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>