Dopo il wonder-bra arriva il butt-bra

di Redazione Commenta

Correre forsennatamente sul tapis roulant, imitare perplesse gli esercizi caldamente raccomandati dal personal trainer per rassodare i glutei, mangiare sano. Regole d’oro per scolpire un sedere alla brasiliana.

Avere un bel sedere è una gran soddisfazione ma non sempre si ha il tempo di faticare in palestra, i dolci sono una tentazione troppo forte e la pigrizia spesso sconfiggere la vanità. Bridget Jones al perizoma di pizzo nero preferisce il mutandone della nonna pancia piatta ma forse se avesse avuto a disposizione un butt-lifter avrebbe riposto i mutandoni nel cassetto.

Il butt-lifter, o butt-bra, è un invenzione americana che ha rivoluzionato l’underwear di molte donne. Si indossa come uno slip, ma è molto di più: con un sistema di fasce elastiche lascia scoperti i glutei, sollevandoli. Altro che sotto il vestito niente, sotto il vestito un congegno in latex rassodante che sembra essere in grado di modificare sensibilmente le curve delle signore.

In effetti questo insolito push-up solleva molte perplessità. E’ evidentemente più vistoso di una liposuzione e non si può nascondere al tatto e alla vista una volta senza vestiti ma c’è chi lo trova sexy e chi non ne può fare più a meno perchè sembra che sia un arma preziosa per fare colpo sugli uomini. Alle donne che hanno attirato l’attenzione maschile indossando il butt-bra vorrei chiedere, come si giustifica la scomparsa del culetto a mandolino in camera da letto?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>