Donne che fingono l’orgasmo: ecco i motivi

di Gianni Commenta

Perché le donne fingono l’orgasmo, e soprattutto, quante sono, su mille, le donne che proprio non riescono a confessare al partner di non aver raggiunto il massimo piacere? A tirare le somme di un argomento tabù, e sempre un po’ imbarazzante per entrambi i sessi, ci ha pensato AdamEve.com, sito web specializzato nella vendita di prodotti erotici.

Secondo l’ultima ricerca del sito web, il 77% delle donne intervistate avrebbe smesso di fingere l’orgasmo e avrebbe finalmente trovato il coraggio di confessare al partner l’insoddisfazione provata sotto le lenzuola.

Il 47% di loro, meno coraggiose e forse fidanzate con un uomo troppo insicuro, avrebbe invece ammesso di fingere solo in alcune situazioni: il 35% delle donne avrebbe ammesso di fingere perché convinta che la propria situazione, in quel momento, l’avrebbe portata lontana dall’orgasmo (un litigio sul lavoro, una preoccupazione familiare), il 23% delle donne dichiara di fingere l’orgasmo per non ferire i sentimenti del compagno, il 13% usa il finto mugugno per mettere fine al rapporto sessuale (evidentemente davvero poco gradito!), il 7% lo fa perché si sente stanca e non desidera continuare oltre, il 4% sospira per noia e il 3% dichiara di fingere il piacere perché in imbarazzo nella situazione sessuale in corso (spesso a causa di una posizione non gradita).

La dottoressa Kat Van Kirk, esperta e sessuologa del sito web Adam & Eve’s, ha così commentato i risultati ottenuti:

E’ sconfortante vedere quante donne non siano ancora in grado di apprezzare la propria sessualità e femminilità. In questo caso il problema di fondo pare la mancanza di comunicazione: comunicare con il partner è importantissimo anche sotto le lenzuola. La comunicazione è la chiave della soddisfazione sessuale e vorrei chiedere alle donne di non aver paura e di sottoporre al partner dubbi e richieste di ogni tipo. Chiedere e comunicare sono i primi passi da compiere per ricevere piacere.

Photo Credits | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>