Come lavarsi dopo un rapporto

di Valentina Commenta

E’ importante conoscere il modo giusto di lavarsi dopo un rapporto: l’euforia d’amore può anche cogliere e lasciare esausta una coppia, ma per poter continuare con questa attività soddisfacente e proficua per gli individui, spendere l’adeguata quantità di tempo nel pulirsi consente di non sperimentare problemi che potrebbero mettere fine alla manifestazione della propria libido.

Perché è importante lavarsi dopo un rapporto

Lavarsi dopo un rapporto è importante e non lo è solamente per un mero discorso di igiene: seppur importante lo stesso è accompagnato da molte altre ragioni. La prima tra tutte? Quella di favorire una corretta protezione dalle malattie: in questo caso si parla di infezioni di tipo batterico, virale e funghi. L’area dei genitali, da questo punto di vista è molto delicata, soprattutto se la flora della zona è in qualche modo alterata: ecco quindi che provvedere in modo celere e profondo al lavaggio delle zone intime dopo l’amplesso diventa basilare.  Scorrendo i forum specializzati o meno, sul tema ogni persona ha la sua idea: c’è chi preferisce fare una doccia, chi utilizzare prima delle salviette e poi fare un bidet.

La caratteristica che non deve mai mancare però, soprattutto per ciò che concerne gli uomini, è una pulizia delicata ma accurata del proprio membro: solo in questo modo è possibile infatti, per via della conformazione stessa dell’organo, riuscire ad igienizzare il tutto con successo, evitando irritazioni ed il presentarsi di cattivi odori. Anche la donna deve prendersi cura della propria area, favorendo l’uso di un sapone neutro ed evitando lavaggi interni e profondi, il cui risultato di solito è solo un impoverimento della propria flora batterica.

In che modo lavarsi dopo il rapporto

In che modo lavarsi dopo il rapporto? Va ammesso che vi sono delle piccole differenze da come di solito lo fanno (in particolare) gli uomini e quello che sarebbe consigliato per loro. La compagine femminile, per via della sua struttura anatomica non incontra particolari problemi: un bel bidet o una doccia avendo cura di pulire bene la parte interessata con un sapone non aggressivo basta a coprire quasi sempre ogni esigenza. La questione diventa leggermente più complessa per gli uomini. Essi generalmente si fanno un bidet accurato ed in caso non abbiano tale possibilità a disposizione sfruttano un panno umido o delle salviettine umidificate. Ma ciò basta? Forse, se la persona si prende cura del proprio membro in modo accurato. Secondo i medici però, sarebbe consigliabile seguire un tipo diverso di routine.

La prima cosa da fare? Lavare le mani con acqua e sapone in modo da essere certi di eliminare ogni residuo. Dopodiché urinare in modo da pulire l’uretra ed il tratto urinario e poi lavare con acqua calda l’interezza dei proprio genitali con del sapone neutro.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>