Allergia all’orgasmo, un problema devastante

di Valentina Commenta

Spread the love

L’allergia all’orgasmo è una patologia che un uomo non dovrebbe augurare nemmeno al suo peggior nemico. Una casistica molto rara ma devastante nella sua manifestazione per qualsiasi essere di sesso maschile.

Allergia all’orgasmo, effetti importanti

Per quanto riguarda l’allergia all’orgasmo questa è salita alle cronache grazie alla storia di un uomo di circa trent’anni, raccontata all’interno della rivista di settore Urology Case Report. Questo ragazzo sperimenta, all’atto dell’eiaculazione, la comparsa di sintomatologia simil-influenzale. Una condizione della quale soffrirebbe da circa dieci anni. E che ha causato diversi problemi alla sua vita di tutti i giorni.

A partire dalla necessità di astenersi dal sesso per non eiaculare, dato che al momento dell’atto l’uomo inizia a sperimentare debolezza muscolare, mal di testa, febbre e addirittura problemi di concentrazione, linguaggio e memoria. Un quadro devastante che non si blocca a poche ore dal fatto ma che può durare fino a cinque giorni.

È stata definita allergia all’orgasmo per trovare una definizione semplice che potesse indicare questo disturbo. Proprio per evitare di star male il giovane ha evitato di intrattenere rapporti interpersonali che sfociassero nel fisico. Un qualcosa che finora gli ha impedito d’instaurare delle relazioni tradizionali di tipo affettivo.

Scientificamente questa patologia è definita sindrome da malessere post orgasmico. Andrew Shanholtzer, ricercatore della William Beaumont School of Medicine of Oakland ipotizza una causa fisiologica del problema. Secondo l’esperto questa sindrome potrebbe essere nata in seguito a una lesione ai testicoli o a un’infezione. Un trauma che potrebbe aver portato quantità infinitesimali di sperma nel flusso sanguigno, portando l’organismo a sviluppare questa reazione allergica con il tempo.

Sicura sottostima dei casi

Le cellule immunitarie del corpo sono addestrate ad attaccare qualsiasi sostanza estranea trovata” ha spiegato. “Ci sono cellule speciali chiamate cellule di Sertoli che nutrono e circondano lo sperma e lo mantengono isolato dalle cellule immunitarie”. Nel caso in cui queste dovessero venire danneggiate, lo sperma verrebbe considerato dalle nostre difese come un virus e un batterio. E per tale ragione attaccato.

Sarebbe tale atto a causare i sintomi simil-influenzali. Segno che il corpo sta combattendo con qualcosa di estraneo.

Dopo lo studio e grazie lo stesso il giovane è stato sottoposto a una speciale terapia a base di antistaminici. Uno dei medicinali è riuscito a ridurre i sintomi del 90%. Dando modo al ragazzo di poter avere una vita sessuale pressoché normale.

Come già anticipato si tratta di un problema molto raro. L’allergia all’orgasmo però colpisce centinaia di uomini in maniera più o meno evidente. Portando a una sottostima della patologia e malessere a chi ne soffre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>