6 cose che non sai sul porno

di Valentina Commenta

Siamo tutti convinti di sapere tutto del porno e di cosa lo circonda. In realtà il visionare decine di filmati o pù non ci dà la conoscenza che tutti pensavamo di avere. Vediamo un po’ insieme se le curiosità che abbiamo trovato per voi sono effettivamente delle novità.

1) Nasce nel 1800.

Il primo porno nasce da una idea di  Albert Kirchner nel 1896: “Le Coucher de la Marie Lousie“.Si tratta di uno spogliarello e di un filmato di soli 7 minuti. Un primo passo, da parte tra l’altro di un regista che girava anche film sacri, che segnò la prima messa su pellicola della pornografia.

2)  Genitali e viso importanti

Gli organi genitali ed il viso sono le cose più importanti che vengono analizzate da un uomo che guarda porno. Di solito a finire sotto lo scrutinio è l’espressione della donna: si spera sempre che le sue doti recitative siano effettivamente in grado di rendere credibile la scena.

3) Più porno di domenica

Sono la domenica e le feste comandate, secondo i siti più importanti di porno online, ad essere le occasioni nelle quali le persone vedono più video. Non solo in numero ma in intervallo di tempo speso.

4) Causa perdita di memoria

Lo suggerisce un recente studio sul rapporto tra la visione del porno ed il funzionamento del cervello umano.

5) L’amatoriale vince

Stranamente è l’amatoriale la tipologia di porno più richiesto.

6) Per gli uomini è sopravvivenza

Secondo uno studio condotto negli Stati Uniti, alla visione di un film porno si attivano nel cervello dell’uomo gli stessi meccanismi che scattano in merito alla sopravvivenza: in quel momento la visione è vitale.

Photo Credit | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>