3 motivi per cui dire si al pegging

di Valentina Commenta

Di pegging non si parla tantissimo perchè erroneamente la penetrazione dell’uomo da parte della donna con un fallo posticcio viene considerata quasi come una profanazione dai più bigotti ed omofobi. Tutti dimenticano che si può stimolare adeguatamente la prostata dall’ano. Vediamo insieme 3 motivi, soprattutto per le donne, per dire si al pegging.

Puntualizziamo questo perchè non di rado l’uomo è aperto all’esperienza perchè la riconsce come piacevole e la donna la rifiuta perchè le sembra strana.  Entriamo più nello specifico.

1) Rafforza l’intimità di coppia.

Non molti uomini amano essere tanto vulnerabili davanti alla propria compagna.  Condividere la stimolazione della prostata attraverso l’ano con lei significa in qualche modo aprirle una strada di conoscenza del proprio essere differente dal solito. E’ la condivisione di una pratica sessuale non propriamente canonica secondo gli standard che gli uomini stessi definiscono normale per loro. Questa inversione dei ruoli porta ad una comprensione più ampia dell’altro.

2) E’ piacevole per entrambi.

Soprattutto se condotta con un feeldoe o con uno strap-on che all’interno della mutandina da la possibilità di inserire un dildo, la pratica del pegging può davvero essere piacevole per entrambe le parti coinvolte. Non si nega l’orgasmo a nessuno.

3) Da una sensazione di potere alle donne.

E’ inutile negarlo. Essere in carica per la penetrazione nel rapporto da una sensazione di potere incredibile. L’intero piacere provato da entrambi è nelle mani di chi gestisce il gioco ed in questo caso è la donna il fulcro di tutto. Non vi è migliore nome per definirlo se non potere.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>