Sesso in ufficio, attenzione ai guardoni!

di Valentina Commenta

Se siete dei potenziali amanti del sesso in ufficio fate attenzione a finestre e simili fessure: rischiate di trovarvi in rete svergognati davanti a tutti senza possibilità di difesa.

Partiamo da un presupposto: se vi macchiate di tradimento in ufficio già partite dal presupposto che primo, avete desiderato ed agito su qualcuno che facevate meglio a non stuzzicare, e secondo: avete fatto vincere senza vergogna l’ormone. Che la sveltina abbia la sua attrattiva, quello non lo neghiamo, ma vi è anche la necessità di essere furbi e salvaguardare la propria esistenza. Se ci si fa beccare dalla prima persona che passa per strada e che ha la possibilità di scattarci foto mentre veniamo cavalcati su una poltrona quale è l’effettivo guadagno? Nessuno: vi è solo una perdita. Come nel caso dei due amanti neozelandesi di un paio di mesi fa, quella del lavoro.

E di certo non è che la moglie del fedifrago sarà più contenta: la stessa ha scoperto di avere le corna proprio dalla rete. Sono questi i momenti, pensando al sesso in ufficio, che ci si deve chiedere quanto valga la pena di impelagarsi in situazioni ad alto tasso erotico se non si è in grado di affrontarle.

Vuoi concederti una scappatella? Abbi la compiacenza di chiudere le finestre o fare in modo tale che non si veda nulla. Anche perchè giocarsi il posto di lavoro per un orgasmo non è decisamente furba come cosa. Soprattutto se si vuole continuare a vivere lavorando e divertendosi facendo sesso.

Photo Credit | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>